Ci siamo trasferiti a questo indirizzo: http://themorrigan.forumfree.net/
Vieni a trovarci sul nuovo forum!



 
PortaleIndiceGalleriaChatGuestbookFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 I celti e le stelle

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
g0rka
Admin
Admin


Femminile Numero di messaggi : 2013
Etą : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: I celti e le stelle   Ven Giu 05, 2009 11:09 pm

Gli storici latini e greci ci hanno lasciato notizie molto interessanti relativamente al rapporto che i Celti ebbero con i fenomeni astronomici e la loro osservazione e interpretazione.
Il fenomeno della Precessione degli Equinozi fa cambiare, con l'andare del tempo, l'aspetto del cielo visibile ad occhio nudo presso una determinata localitą geografica. Il cielo visibile da un Celta durante l'etą del Ferro era sensibilmente differente rispetto a quello che noi oggi possiamo osservare dalla stessa localitą geografica. I computers di oggi permettono di ricostruire esattamente la posizione di tutte le stelle e degli altri oggetti celesti come erano allora. Questa ricostruzione ha mostrato chiare correlazioni con i reperti archeologici la cui interpretazione in chiave astronomica ha fornito spiegazioni semplici e naturali del significato di molti di essi. I Druidi consideravano attentamente i fenomeni celesti; essi sapevano correttamente prevederne molti. Presso i Celti esisteva una forte correlazione tra l'osservazione del cielo e le pratiche agricole e quindi anche i rituali ad esse connessi durante il corso dell'anno. La struttura stagionale dell'anno celtico era strettamente basata sulla regolaritą degli eventi che accadevano periodicamente nel cielo. Le date delle feste venivano quindi calibrate strettamente su alcuni fenomeni periodici, come l'archeologia č in grado di dimostrarci in maniera evidente. L'analisi della struttura dei Nemeton costruiti dai Celti mostra che l'Astronomia ebbe un fondamentale ruolo sia nella scelta dei siti in cui furono edificati sia nelle loro orientazione sia nella definizione della struttura costruttiva. Lo stesso accadde per taluni oppida, soprattutto quelli in cui era presente una classe druidica pił avanzata come accadde a Bibracte in cui tutto l'oppidum fu eretto tenendo conto di particolari criteri astronomici. Le monete coniate dalle varie tribł celtiche ebbero anche il ruolo di registrare permanentemente l'accadere di fenomeni celesti straordinari quali il passaggio di alcune comete e l'esplosione di alcune stelle. I fenomeni furono osservati e la loro straordinarietą spinse i Druidi a disporne la rappresentazione sulle monete coniate in quei periodi.
Oggi mediante i computers possiamo ricostruire quali furono questi fenomeni e quale aspetto visibile ebbero in realtą, quindi possiamo fare alcune considerazioni su come la realtą venne artisticamente trasposta nelle rappresentazioni sulle monete. All'Astronomia, come scienza del cielo, vennero attribuite molte affinitą con il soprannaturale. Noi possiamo renderci conto di questo fatto analizzando la disposizione delle sepolture nelle necropoli celtiche risalenti all'ultimo periodo dell'etą del Ferro e di quelle Gallo-Romane dei primi secoli dopo Cristo.
I Druidi erano i "Signori del Tempo" e gli unici capaci di gestire il complicato calendario lunisolare celtico.
I reperti archeologici trovati a Coligny sono stati finalmente correttamente interpretati e forniscono una visione ben definita di quale livello di accuratezza i Druidi gallici sapevano descrivere i moti del Sole e della Luna nel cielo e prevederne le posizioni. Appare evidente come la conoscenza del cielo e dei suoi fenomeni li mettesse in grado di pianificare la vita sociale e rituale della tribł e consentisse loro un elevato potere temporale oltre che religioso.


Bibrax

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non č tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
 
I celti e le stelle
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» "stelle filanti" sulla torta di compleanno
» CARTA N. 17 - LE STELLE
» Il Vascello delle Stelle perdute
» Universo, Pianeti, Stelle: classe V - scuola primaria
» CARTA N. 6 - L'INNAMORATO O GLI AMANTI

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: MAGICA ARTE :: I Templi delle Divinitą Arcane :: I Celti-
Andare verso: