Ci siamo trasferiti a questo indirizzo: http://themorrigan.forumfree.net/
Vieni a trovarci sul nuovo forum!



 
PortaleIndiceGalleriaChatGuestbookFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Il ruolo della donna

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
Midnight
Moderatore
Moderatore
avatar

Femminile Numero di messaggi : 797
Età : 27
Localizzazione : Caput Mundi
Titoletto Personale : gatto traditoreeeh
Data d'iscrizione : 19.04.09

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Mar Mag 26, 2009 12:11 am

Janus ha scritto:
Ma stare a casa non vuol dire che la sera non puoi uscire, non vuol dire che non puoi studiare l'esoterismo, non vuol dire che non puoi allenarti... puoi fare molte cose, quando vivevo a Catania con i miei amici, io mi occupavo della casa, per cucinare e pulire, poi trovavo il tempo di allenarmi, il tempo di studiare, il tempo per studiare l'esoterismo, per lavorare il das e il tempo di uscire la sera...

sì, ma è una vita che non ha obiettivi: quando tu facevi quello a catania era perchè era un periodo della tua vita (non tutta la tua vita), in cui comunque ti prefiggevi un obiettivo, ovvero studiare e quindi laurearti per poi andare a lavorare un domani... è molto diverso.

Janus ha scritto:
Però ti ripeto, se mia moglie lavora non vedo perché devo stare a casa...

e perchè se tu lavori lei deve stare a casa?

Janus ha scritto:
non sarebbe giusto, per come sono io per i miei bisogni, non mi sentirei un uomo se non fossi in grado di mantenere io mia moglie, capito, non è un discorso che lei non ne sarebbe capace, ma sono io che voglio prometterle una vita tranquilla, relativamente semplice, e divertente

e non può essere che lei voglia fare la stessa cosa con te?
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Midnight
Moderatore
Moderatore
avatar

Femminile Numero di messaggi : 797
Età : 27
Localizzazione : Caput Mundi
Titoletto Personale : gatto traditoreeeh
Data d'iscrizione : 19.04.09

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Mar Mag 26, 2009 12:12 am

Momo ha scritto:
Gli hobby non sono tutto nella vita...Dopo un pò vuoi sentirti UTILE, e certo non sarai mai utile a casa a lavare i piatti e a lavorare il das...

quoto mille volte
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Janus
Strega
Strega
avatar

Maschile Numero di messaggi : 120
Età : 29
Localizzazione : Siracusa Sicilia
Titoletto Personale : Tutto è mutamento continuo - Panta rei os potamos
Data d'iscrizione : 21.05.09

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Mar Mag 26, 2009 12:54 am

1- Ma i miei Hobby sono anche i miei obbiettivi, miro al perfezionamento di me stesso, e al perfezionamento di quello che faccio... nel minimo gesto, il mio obiettivo nella vita è semplicemente vedere cosa posso fare, vedi io vorrò sentirmi utile solo a me stesso e alla persona che amo, del mondo non mi interessa niente...solo studiarlo...non capirlo, quello verrà da se...

2- Mid io non ho detto che se lavoro deve per forza stare a casa, preferirei una donna così, ma solo se a lei va bene, ci sono donne che si sentono realizzate dando il massimo a casa, e altre donne (la maggioparte) che vogliono un vita più intensa... alla fine non devo essere io a dire come devono vivere gli altri, la scelta è loro ed io vorrei trovare la donna un giorno che abbia le idee chiare e quindi patti chiari amicizia lunga, a me va pure bene che mia moglie lavori, ma non deve trascurare la famiglia in primis i figli e poi per il discorso sul rispetto il marito (lo stesso vale per l'uomo)

3- e se lei vuole fare lo stesso con me, ben venga, sarà il suo modo di dimostrarmi il suo sentimento, vuol dire che a me ci tiene... alla fine io non voglio per forza la donna casalinga, voglia la donna che non trascuri la famiglia nonostante il lavoro... Wink

Alla fine se mi ama, mi rispetta e non trascura la famiglia può fare quello che vuole entro i limiti del possibile ovviamente... Wink
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
willowsland
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Numero di messaggi : 611
Età : 28
Localizzazione : From The Fury Of The Four Elements....
Data d'iscrizione : 11.07.08

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Mar Mag 26, 2009 1:26 am

Oddio, cosa ho scatenato con una abominevole frase......XD



Mio parere spassionato senza inibizione alcuna e di alcun tipo....: Le donne sono UNICHE!!! Non esiste niente e nessuno meglio di loro.... Hanno una forza immensamente più elevata degli uomini (basti solo pensare al parto...Quale uomo sopporterebbe un dolore simile? Un cocomero, quando va bene, che passa in un buco grande come un limone...Non è piacevole credetemi, specialmente nel momento della testa.....)....Il loro cervello elabora molto più velocemente di quello maschile...... Riescono ad essere eleganti ed aggraziate ma, quando serve, sanno diventare peggio di un leone.... Non c'è limite alla superbità femminile.... ok ora mi ricompongo ed espongo in maniera lucida e fluida...XD


Midnight ha scritto:


e se qualcuno vuole obbiettare il fatto che la nostra non è più una società maschilista, beh questo non è vero e basta pochissimo a dimostrarlo.


No no non obietto..... Il modo è ancora e sarà, purroppo, ancora per molto maschilista..... Troppi millenni di maschilismo gravano sulle spalle delle donne.... Per eliminarlo ci dovrebbero essere famiglie composte da sole donne (il che mi sembra un po impossibile purtroppo)... Il maschio, anche se inconsciamente, educa un altro maschio a non vedere le donne come prorpie pari...Lo so che è brutto ma è così.... La psicologia conferma.....


Janus ha scritto:
Io ho conosciuto un sacco di donne che studiano programmazione o che si laureano in informatica...anche io non ci trovo nulla di strano...

E ci mancherebbe! XD
Ragazzi, mettiamoci in testa che per ogni 4 geni (nel senso di super intelligenza) maschi, ve ne sono 8 femmine! Come mai non se ne vedono allora? Semplice! Anni ed anni di maschilisma anno indotto un meccanismo di autolesionismo nella donna! Per cui anche se una donna ha una mente estremamente brillante e geniale ed ha 4 lauree, finisce per innamorarsi (la più grande rovina della donna? L'AMORE! E quindi L'UOMO!), fare su una famiglia, rinunciare al lavoro (magari perchè il marito dice che sarebbe meglio stare a casa ecc ecc... E qui torna il discorso dell'educazione maschilista...), non usa la sua mente... E così rimane una semplice casalinga..... Quante donne credete che ci siano che suonano il piano a 4 anni come mozart? molte, crdetemi, ma per un verso o per l'altro stanno nella loro casa ad accudire i figli.... ovviamente non per tutte è cos'l, quelle poche fortunate che riescono ad andare contro questo senso di sottomissione diventano delle eroine..Esempio? L'astronauta Italiana di si parla in tv.... Ecco, qella è un genio che supera di gran lunga molti maschi......


Sul fatto dei ruoli..... Sono d'accordo con g0rka (Bako, lo so benissimo cosa pensi, ma non è lecchinaggio... XD ), i "ruoli" sono solamente dettati da milleni di maschilismo.... Madre ok, ci mancherebbe che non assolvessero i doveri di madre (tanto vale anche per i padri comunque).... Ma moglie.... Dova sta scritto che è la donna a dover pulire? e a cucinare? Solo perchè molte decidono di dedicardi alla casa (che per inciso è il lavoro più completo e duro di tutti... Pulizia, cuoca, contabile, infermiera ecc ecc...) non vuol dire che sia la regola..... Una famiglia ben formata? Oggi mia moglie è a casa, pulisce, cucina, lava, taglia l'erba, legge, si rilassa, fa tutto quello di cui c'è bisogno e che ha voglia.... Domani sono a casa io, pulisco, lavo, stiro, cucino, leggo, taglio l'erba... insomma uguale.... Precisiamo che oltre a questo le donne solitamente accudiscono i figli più dei mariti... praticamente hanno il potere di dilatare il tempo e far diventare il giorno non di 24 ma di 72 ore.....


U! Ora muovo una critica al femminismo.... SVEGLIATI! il femminismo si è adagiato sugli allori!!!!!!!!! Bisogna continuare a lottare, non arrendersi MAI!!!!

_________________
Where Is The Soul? Is In The Willows Land.....

Non Ringraziate Me Per Quello Che Vi Ho Fatto, Io sono Solo Uno Strumento Nelle Mani Dell'Energia Dell'Universo....


Playground schoolbell rings.... Again
Rainclouds come to play.... Again
Has no one told you she's not breathing ?
Hello, I'm your mind, giving you someone to talk to...
Hello...

(Hello - Evanescence- Fallen 2003)
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
g0rka
Admin
Admin
avatar

Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Mar Mag 26, 2009 2:03 am

Allora, non mi dilungo perchè non ne ho voglia, quindi chiaro, conciso e soprattutto crudo!

Il dovere verso i figli abbiamo constatato che è incontestabile ed è l'unico, a mio avviso, a poter essere definito "naturale".
Il dovere nei confronti del marito, come ho già detto, non esiste. Una donna si comporta in un determinato modo nei confronti del proprio compagno perchè è una cosa che le fa piacere, non perchè costretta, non perchè sia dovuto. La sincerità, il rispetto, la parità, la fiducia... sono le fondamenta di qualsiasi rapporto di coppia miri a perdurare nel tempo e a consolidarsi. Nel momento in cui ciò che tiene insieme due persone svanisce, muore automaticamente il desiderio di soddisfare l'altro e non è detto che le basi non crollino insieme a tutto il resto.
Il rispetto reciproco non si dimostra preparando la cena al marito lavoratore o tenendo pulita la casa, come non è sufficiente che dopo una giornata da casalinga il coniuge pensi di mettersi al pari portando a cena fuori la moglie.

Il punto fondamentale della questione è che per realizzarsi come persone si ha bisogno di fare esperienze e di perseguire gli scopi che ci si è prefissati. Non basta, come diceva Momo, lavorare il das e andare in palestra a spese altrui!
Una donna con un minimo di cervello ha bisogno di stimoli e di vivere, di coltivare se stessa e di inserirsi nel mondo, proprio come un uomo. Si perchè, a voglia che mi si raccontano menate sui tipi di energia, in questo caso non vi è nessuna differenza!

Capovolgiamo la situazione.
"Però ti ripeto, se mia moglie lavora non vedo perché devo stare a casa...non sarebbe giusto, per come sono io per i miei bisogni, non mi sentirei un uomo se non fossi in grado di mantenere io mia moglie"

"Se mio marito lavora non vedo perchè devo stare a casa! Non sarebbe giusto, per come sono io per i miei bisogni, non mi sentirei REALIZZATA, UTILE, INDIPENDENTE se non fossi in gradi di mantenermi da sola e di dare il mio contributo economico"

Ora è chiaro?

Poi ovviamente ci son donne e donne. Ma posso dirti una cosa? Mia zia è una casalinga per scelta. Lei ha deciso di far questo nella vita! E' sposata con mio zio da... anni e anni, non so nemmeno quanti. Dopo una vita intera passata così... S'è rotta i co****ni! Non sopporta più di condurre una vita di questo genere e ti giuro che stiamo parlando di un caso patologico! E' una che non ha alcun interesse se non quello di far la spesa risparmiando il meno possibile!
Questo perchè? Perchè è una persona (non esiste distinzione sessuale)... e una persona non è fatta per condurre una vita di questo genere.

Conclusione:

Ripeto per l'ennesima volta che il dovere nei confronti dei figli è insindacabile, nei confronti del marito non ve n'è alcuno (il rispetto non è un dovere, va guadagnato!)
In un rapporto equilibrato non c'è la "casalinga" ma si tratta di cooperare dentro e fuori le mura domestiche (il che significa che la moglie è libera di non far trovare la cena pronta al marito se ha altro per la testa e che lui non abbia il diritto di lamentarsi se entrambi hanno passato una giornata lavorativa più o meno stancante - certo se lei sta a grattarsi la pancia dalla mattina alla sera e poi nemmeno prepara la cena a quel poveraccio che la mantiene è un altro paio di maniche - ).
Tu trovati una governante ed hai risolto ogni genere di problema.

Questo significa semplicemente che il "dovere familiare" non implica che sia necessariamente la donna a dover svolgere i lavori domestici. Tutto qui.

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
g0rka
Admin
Admin
avatar

Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Mar Mag 26, 2009 2:08 am

willowsland ha scritto:
Non è piacevole credetemi, specialmente nel momento della testa

Tu lo sai per esperienza personale? :asd: :asd: :asd:

Comunque, apparte gli scherzi, mi è piaciuto ciò che hai scritto Will!
Oltre tutto è stato recentemente calcolato che una donna nella sua vita lavora molto più di un uomo perchè quando torna a casa da lavoro fa la casalinga, mica si riposa e si gratta la pancia come fa il maritino seduto davanti alla tv mentre aspetta la cena! Questo dovrebbe far riflettere... unimpressed

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
Midnight
Moderatore
Moderatore
avatar

Femminile Numero di messaggi : 797
Età : 27
Localizzazione : Caput Mundi
Titoletto Personale : gatto traditoreeeh
Data d'iscrizione : 19.04.09

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Mar Mag 26, 2009 1:13 pm

g0rka ha scritto:

Il rispetto reciproco non si dimostra preparando la cena al marito lavoratore o tenendo pulita la casa, come non è sufficiente che dopo una giornata da casalinga il coniuge pensi di mettersi al pari portando a cena fuori la moglie.

g0rka ha scritto:

In un rapporto equilibrato non c'è la "casalinga" ma si tratta di cooperare dentro e fuori le mura domestiche (il che significa che la moglie è libera di non far trovare la cena pronta al marito se ha altro per la testa e che lui non abbia il diritto di lamentarsi se entrambi hanno passato una giornata lavorativa più o meno stancante
amo questa donna :baloon:

ok, in ogni modo... riporto un'esperienza che ho di casalinga in famiglia. mia nonna paterna quando si è sposata con mio nonno (a 19 anni... oh god, come se io mi sposassi ora o.o) lavorava in una tipografia come segretaria, lavoro che le piaceva da morire e che si era guadagnata dopo anni di studio e di lotte con suo padre per farla studiare come si deve. mio nonno però, di famiglia napoletana, non ha voluto che lei continuasse a lavorare perchè diceva che il suo stipendio bastava per tutti e due e così mia nonna (che riceveva anche pressioni da suo padre) ha smesso e si è dedicata solo alla famiglia. mio nonno era ufficiale di marina all'epoca e spesso stava imbarcato per mesi... e lei? stava a casa, faceva la calza, tutto il giorno, tutti i santi giorni e badava ai bambini. ne hanno avuti tre - tra l'altro l'unico equilibrato sul serio era mio padre - e potremmo dire che erano il classico esempio di famiglia "dabbene" dell'epoca. adesso mia nonna ha 86 anni ed è pure un po' svanita, ma una delle cose che mi dice sempre è "giulia mi raccomando, studia e trovati un bel lavoro che ti piace. io ho proprio sbagliato a dare ascolto a questo qui (indicando mio nonno xD)." tra l'altro, mio nonno ha fatto 93 anni quest'anno, ed è mille volte più lucido di lei, e non credo che sia un caso. una vita con pochi stimoli, come era quella di una casalinga dell'epoca, non le ha tenuto il cervello "allenato", mentre lui che era sempre in giro per il mondo, conosceva gente, imparava lingue ecc. ha avuto molte più occasioni.

a parte questo, parliamo di questo fantomatico rispetto. anche per me è fondamentale, ma esistono molti modi per dimostrarlo. non mi sentirei rispettata se mio marito preferisse che io stessi a casa e badassi ai bambini, neanche se lui mi amasse alla follia e mi facesse continui regali e massaggi e balle varie. vorrei che mi rispettasse abbastanza per capire che anche io voglio trovare realizzazione in un lavoro che mi piace, e capisse che non lo amo di meno se una sera torna a casa e non gli ho preparato la cena perchè sono tornata stanca pure io. nè che tengo di meno ai figli se li lascio con la baby-sitter o con i nonni mentre io mi faccio le mie 12 ore di lavoro. mia madre ha fatto così con me e ti assicuro che non ho mai sentito che mi mancasse qualcosa. non è in queste cose che si vede la solidità di una famiglia, almeno a mio parere.


Ultima modifica di Midnight il Mar Mag 26, 2009 1:14 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Midnight
Moderatore
Moderatore
avatar

Femminile Numero di messaggi : 797
Età : 27
Localizzazione : Caput Mundi
Titoletto Personale : gatto traditoreeeh
Data d'iscrizione : 19.04.09

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Mar Mag 26, 2009 1:13 pm

ps. will, we love you! :clap: paladino delle donne!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
g0rka
Admin
Admin
avatar

Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Mar Mag 26, 2009 2:42 pm

Midnight ha scritto:
non è in queste cose che si vede la solidità di una famiglia, almeno a mio parere.

Ecco, parlando di questo!
Io e mio padre non abbiamo un buon rapporto... anzi non ne abbiamo affato. Ma non è sempre stato così! I miei non vivono nella stessa casa e, quando ero piccola, lui viaggiava molto. Il che significa che non solo non abitavamo la stessa casa ma lui era spesso fuori città per lunghi periodi (anche mesi). Quando tornava però erano feste vere e proprie! La sua figura mi mancava fisicamente ma per il resto non c'era nulla che avrei chiesto di più da lui. Andava benissimo così!
Negli ultimi anni invece ci siam visti molto più spesso, praticamente ogni giorno anche se quasi sempre per poche ore... d'estate poi andavo a stare da lui! Ma ora tutto quello che ricevo sono critiche e fondi per andare all'università e pagare l'affitto di casa. QUESTO non mi basta, il rapporto è morto!
Cosa c'entra con il discorso?! Che non è una questione di tempo, di quantità... ma di qualità! Passare poco tempo con un genitore ma passarlo bene vale molto più che passarne parecchio e male.
La conclusione del discorso è che una donna che lavora può ugualmente essere una buona madre.

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
Janus
Strega
Strega
avatar

Maschile Numero di messaggi : 120
Età : 29
Localizzazione : Siracusa Sicilia
Titoletto Personale : Tutto è mutamento continuo - Panta rei os potamos
Data d'iscrizione : 21.05.09

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Mer Mag 27, 2009 3:05 am

Siamo d'accordo che una donna che lavora possa essere una buona madre, non ho mai detto il cotrario, semplicemente al giorno, d'oggi la maggior parte delle donne, non sanno essere madri, purtroppo anche donne che non lavorano non sanno svolgere il loro ruolo di madre... e questa è una cosa che mi dispiace molto... Sad capito perché sono tradizionalista e cerco una donna che sappia essere madre, e che se lavori non trascuri il rapporto familiare... Wink ovvio me lo sogno di trovarla adesso...ma ancora c'ho 21 anni, ma magari in futuro chissà...

Bellissimo il colmo per me sarebbe di sposare una donna che non ha voglia di collaborare a casa, che non abbia voglia di lavorare ne di badare ai figli... ovviamente la fucilerei -.-" però credo sarebbe il colmo... XD
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Midnight
Moderatore
Moderatore
avatar

Femminile Numero di messaggi : 797
Età : 27
Localizzazione : Caput Mundi
Titoletto Personale : gatto traditoreeeh
Data d'iscrizione : 19.04.09

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Mer Mag 27, 2009 4:18 pm

Janus ha scritto:
semplicemente al giorno, d'oggi la maggior parte delle donne, non sanno essere madri, purtroppo anche donne che non lavorano non sanno svolgere il loro ruolo di madre...

al giorno d'oggi è la famiglia che non sa essere davvero una famiglia a parer mio... e hai voglia a fare family day e cretinate simili, è la nostra società che non riesce a trasmettere determinati valori, non solo in ambito familiare... trovo bizzarro il fatto che, stando alle statistiche, sono proprio quelli che parlano tanto del sacro valore della famiglia e del matrimonio che hanno la più alta percentuale di divorzi, tradimenti e robe simili... mmmh, vorrà pur dire qualcosa?

tornando a noi, sarà un mio limite, ma davvero non riesco a comprendere cos'è tutta questa impazienza che certa gente ha di trovare il compagno/la compagna perfetto/a con cui costruire la sua piccola famigliola felice... io neanche so cosa farò domani!xD e soprattutto al momento l'idea di farmi una famiglia non è certamente tra le mie priorità, e anzi non so nemmeno se sarà mai tra le mie priorità! se anche solo uno dei miei sogni lavorativi si realizzasse (lavorare in un'ambasciata nel medio oriente/ andare a fare l'inviata di guerra per qualche giornale in medio oriente/ entrare nel mossad israeliano [impossibile!xD]) per me diventerebbe alquanto improbabile farmi una famiglia... seguendo il tuo ragionamento, giano, in questo modo adempirei al mio "ruolo" di donna oppure no? personalmente, se magari col mio lavoro riuscissi ad aiutare delle donne oppresse a liberarsi, a scappare da famiglie che tarpano loro le ali per farle sposare ancora ragazzine, se riuscissi a dare loro un'alternativa in cui potessero scegliere loro il proprio futuro, sentirei di aver compiuto pienamente il mio ruolo di essere femminile...
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
willowsland
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Numero di messaggi : 611
Età : 28
Localizzazione : From The Fury Of The Four Elements....
Data d'iscrizione : 11.07.08

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Mer Mag 27, 2009 6:51 pm

g0rka ha scritto:
willowsland ha scritto:
Non è piacevole credetemi, specialmente nel momento della testa

Tu lo sai per esperienza personale? :asd: :asd: :asd:

Comunque, apparte gli scherzi, mi è piaciuto ciò che hai scritto Will!
Oltre tutto è stato recentemente calcolato che una donna nella sua vita lavora molto più di un uomo perchè quando torna a casa da lavoro fa la casalinga, mica si riposa e si gratta la pancia come fa il maritino seduto davanti alla tv mentre aspetta la cena! Questo dovrebbe far riflettere... unimpressed

Laughing Laughing Laughing Laughing Si.............. O_O..... Vabbeh, si nel senso che ho visto un parto...Beh più di uno.... Alcuni in un DVD che ci ha portato l'Ostetrica alla lezione sul parto.... Ed uno in Diretta!!!!!!!! Siamo usciti su un codice giallo e poi abbiamo scoperto che la donna aveva rotto le acque.... Arrivati in sala parto io ed una mia collega abbiamo chiesto alla madre ed al medico se potevano assistere...e siamo entrati!!!!! Sono quasi svenuto per il sangue ma è stato bellissimo!!!! Ok scusate OT....

Mid ha scritto:
ps. will, we love you! paladino delle donne!


:-P da bravo femminista.....XD


Mid ha scritto:
mia nonna paterna quando si è sposata con mio nonno (a 19 anni... oh god, come se io mi sposassi ora o.o) lavorava in una tipografia come segretaria, lavoro che le piaceva da morire e che si era guadagnata dopo anni di studio e di lotte con suo padre per farla studiare come si deve. mio nonno però, di famiglia napoletana, non ha voluto che lei continuasse a lavorare perchè diceva che il suo stipendio bastava per tutti e due e così mia nonna (che riceveva anche pressioni da suo padre) ha smesso e si è dedicata solo alla famiglia. mio nonno era ufficiale di marina all'epoca e spesso stava imbarcato per mesi... e lei? stava a casa, faceva la calza, tutto il giorno, tutti i santi giorni e badava ai bambini. ne hanno avuti tre - tra l'altro l'unico equilibrato sul serio era mio padre - e potremmo dire che erano il classico esempio di famiglia "dabbene" dell'epoca.

Ecco vedi è questo che mi fa incazzare come una iena..... Tato talento e passione e studio sprecati per il maschilismo e (scusate) l'ignoranza!!!

_________________
Where Is The Soul? Is In The Willows Land.....

Non Ringraziate Me Per Quello Che Vi Ho Fatto, Io sono Solo Uno Strumento Nelle Mani Dell'Energia Dell'Universo....


Playground schoolbell rings.... Again
Rainclouds come to play.... Again
Has no one told you she's not breathing ?
Hello, I'm your mind, giving you someone to talk to...
Hello...

(Hello - Evanescence- Fallen 2003)
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Janus
Strega
Strega
avatar

Maschile Numero di messaggi : 120
Età : 29
Localizzazione : Siracusa Sicilia
Titoletto Personale : Tutto è mutamento continuo - Panta rei os potamos
Data d'iscrizione : 21.05.09

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Ven Giu 05, 2009 1:16 pm

Mid io sono d'accordo con te, ovviamente avresti adempiuto al tuo ruolo, non solo come donna ma come essere senziente, ma io ho sempre parlato della Donna nel ruolo familiare, poi per una Donna che lavora, anche il ruolo lavorativo è importante... infatti se una donna mi chiedesse di lavorare come maestra, direttrice o quant'altro, non gli darei mai un lavoro inferiore se questa è portata al suo lavoro è lo sa svolgere...

Qui bisogna distinguere il ruolo che ha nella società, ed il ruolo che ha nella famiglia, in fin dei conti è una scelta, se una donna sceglie di avere una famiglia è sua responsabilità far coincedere famiglia e lavoro, così come per l'uomo...

Cara Mid per il fatto che sogno una "famiglia felice", è solo un utopia, purtroppo, quello a cui miro è trovare un giorno, sempre se mi sarà concesso da chi mi sta sopra, una Donna che mi sappia tenere testa, che porca troia sia lei a rimproverare me e non viceversa per gli errori, miro a trovare la mia controparte famminile che mi aiuti nel mio cammino anche esoterico, che mi capisca e che alle volte sia lei a guidare me e non sempre io a guidare lei, ad esempio Il grande Nicholas Flamel il famoso alchimista che ottenne la pietra filosofale, la ottenne grazie anche all'aiuto ed al supporto della moglie, Perenelle.

Cioè io vorrei una moglie dalla quale imparare, che sia complice e amante...solo così potrò sentirmi completo, e solo così, grazie all'aiuto di chi sposerò, se avrà la mia stessa passione, credo di poter raggiungere l'androgino alchemico...

(Perenelle Flamel (1340) fu la moglie del famoso alchimista francese Nicolas Flamel.
Perenelle sposò Nicolas all'età di 40 anni. Perenelle fu creduta una sorta di strega per via del suo amore per le arti magiche, si ritiene che ella sia stata un'esperta in questo campo superando suo marito. I due si dimostrarono caritatevoli e filantropi, usando la loro enorme ricchezza per aiutare i poveri e gli ammalati, e finanziando la costruzione di chiese e ospedali.

Perenelle e Nicolas non ebbero mai figli, così Perenelle, essendo zia, decise di passare le conoscenze sull'alchimia al suo nipote.

La storia riporta che Perenelle sia morta prima di Nicolas, ma secondo la leggenda loro vivono tuttora grazie al potere della Pietra Filosofale. Di questo tratta il libro "I segreti di Nicholas Flamel l'immortale" scritto da Michael Scott.)

Cioè cazzo io cerco una donna con le palle, non una femminuccia, una donna indipendente che si sappia difendere pure da sola, questo mi renderebbe più sicuro, anche se il mio lato maschile e galante, farebbe di tutto per essere sempre io a difenderla, ma se non ci sono, be sarebbe bello che la ragazza sia sveglia e che sappia quando evitare situazioni che è meglio evitare... in mancanza del fidanzato, o comunque di quello che dovrebbe essere il suo uomo, vabbé insomma io cerco me al femminile... per questo dico che per adesso è un utopia...a meno che non mi creo un Homunculus ah ah ah (non lo farei mai, avere un corpo senz'anima è brutto, non ti può amare)... comunque basta dilagare...il senso è questo...la Donna deve essere una Donna con le palle, e non finulicchia e schifittiusa... poi se deve essere madre o lavoratrice si vede dopo...
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Midnight
Moderatore
Moderatore
avatar

Femminile Numero di messaggi : 797
Età : 27
Localizzazione : Caput Mundi
Titoletto Personale : gatto traditoreeeh
Data d'iscrizione : 19.04.09

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Ven Giu 05, 2009 5:08 pm

Janus ha scritto:
Qui bisogna distinguere il ruolo che ha nella società, ed il ruolo che ha nella famiglia, in fin dei conti è una scelta, se una donna sceglie di avere una famiglia è sua responsabilità far coincedere famiglia e lavoro, così come per l'uomo...

sì, ma non trovi ingiusto che questa cosa (lavoro e famiglia) per l'uomo sia scontata mentre per la donna no? che spesso sia costretta a scegliere tra lavoro e famiglia?

per quanto riguarda la tua utopia familiare... beh, buona fortuna lol!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
g0rka
Admin
Admin
avatar

Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Ven Giu 05, 2009 5:54 pm

Credo che questa discussione andrà avanti all'infinito senza portare a nulla...
Per quanto mi riguarda sono arrivata dove volevo arrivare. Un eventuale lettore arriverà da se alle sue conclusioni. U.U

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
willowsland
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Numero di messaggi : 611
Età : 28
Localizzazione : From The Fury Of The Four Elements....
Data d'iscrizione : 11.07.08

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Ven Giu 05, 2009 6:40 pm

Quoto l'admin... Il femminismo dovra' affrontare ancora tanti anni di lotte per arrivare a risultati concreti e grandi...certo che se si desse ina svegliata non sarebbe male però .....:-)

_________________
Where Is The Soul? Is In The Willows Land.....

Non Ringraziate Me Per Quello Che Vi Ho Fatto, Io sono Solo Uno Strumento Nelle Mani Dell'Energia Dell'Universo....


Playground schoolbell rings.... Again
Rainclouds come to play.... Again
Has no one told you she's not breathing ?
Hello, I'm your mind, giving you someone to talk to...
Hello...

(Hello - Evanescence- Fallen 2003)
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Janus
Strega
Strega
avatar

Maschile Numero di messaggi : 120
Età : 29
Localizzazione : Siracusa Sicilia
Titoletto Personale : Tutto è mutamento continuo - Panta rei os potamos
Data d'iscrizione : 21.05.09

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Dom Giu 07, 2009 11:16 pm

Ragazzi per chi non l'avesse capito io sono per la parità di sessi, quello che sottolineo è che la Donna non deve sfuggire ai suoi doveri verso la famiglia solo perché lavora, se l'ha voluta ha metà della responsabilità tanto quanto il marito... capito... XD? E se secondo voi premo molto sulla figura della donna è solo perché il topic si chiama il ruolo della donna, apriamo anche il ruolo dell'uomo e vedrete come sono pronto a scrivere le stesse cose per l'uomo... XD

E torno a dire l'uomo è elemento attivo e la donna è elemento passivo (passività attiva però)...
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Midnight
Moderatore
Moderatore
avatar

Femminile Numero di messaggi : 797
Età : 27
Localizzazione : Caput Mundi
Titoletto Personale : gatto traditoreeeh
Data d'iscrizione : 19.04.09

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Dom Giu 07, 2009 11:31 pm

temo che gorka abbia ragione, è una discussione che potrebbe andare avanti all'infinito e finirebbe pure per diventare noiosa... quindi mi cucio la bocca Smile
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Janus
Strega
Strega
avatar

Maschile Numero di messaggi : 120
Età : 29
Localizzazione : Siracusa Sicilia
Titoletto Personale : Tutto è mutamento continuo - Panta rei os potamos
Data d'iscrizione : 21.05.09

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Dom Giu 07, 2009 11:38 pm

Che continuerebbe all'infinito è pure vero...sisi
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
g0rka
Admin
Admin
avatar

Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Lun Giu 08, 2009 1:10 am

Janus ha scritto:
Che continuerebbe all'infinito è pure vero...sisi

Si soprattutto perchè quando la si chiude spunta un tuo post in cui ribadisci il tuo punto di vista che, ti assicuro, abbiamo capito benissimo. lol!

Comunque "passività attiva" è meraviglioso.
:ghost2:

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
Janus
Strega
Strega
avatar

Maschile Numero di messaggi : 120
Età : 29
Localizzazione : Siracusa Sicilia
Titoletto Personale : Tutto è mutamento continuo - Panta rei os potamos
Data d'iscrizione : 21.05.09

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Lun Giu 08, 2009 1:38 am

Ah ah ah ah ah ah ah ah ah
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
willowsland
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Numero di messaggi : 611
Età : 28
Localizzazione : From The Fury Of The Four Elements....
Data d'iscrizione : 11.07.08

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Lun Giu 08, 2009 4:03 pm

beh si in effetti non posso che quotare g0rka....

_________________
Where Is The Soul? Is In The Willows Land.....

Non Ringraziate Me Per Quello Che Vi Ho Fatto, Io sono Solo Uno Strumento Nelle Mani Dell'Energia Dell'Universo....


Playground schoolbell rings.... Again
Rainclouds come to play.... Again
Has no one told you she's not breathing ?
Hello, I'm your mind, giving you someone to talk to...
Hello...

(Hello - Evanescence- Fallen 2003)
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
g0rka
Admin
Admin
avatar

Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   Ven Giu 12, 2009 11:41 pm

willowsland ha scritto:
beh si in effetti non posso che quotare g0rka....

Quotami pure Cool

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Il ruolo della donna   

Tornare in alto Andare in basso
 
Il ruolo della donna
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Giornata Internazionale della Donna - 8 Marzo
» I cambiamenti nel corpo della donna dopo il parto
» ASSO DI PICCHE
» GLI ARCANI MAGGIORI E LE DESCRIZIONI FISICHE
» Contraccezione naturale --> Il ruolo della religione

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: VARIE :: Il salotto della Strega :: Off topic-
Andare verso: