Ci siamo trasferiti a questo indirizzo: http://themorrigan.forumfree.net/
Vieni a trovarci sul nuovo forum!



 
PortaleIndiceGalleriaChatGuestbookFAQCercaRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Al Pozzo della strega rivivono le tradizioni pre-cristiane

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
g0rka
Admin
Admin
avatar

Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: Al Pozzo della strega rivivono le tradizioni pre-cristiane   Mar Dic 16, 2008 11:40 am

Estonia: al Pozzo della strega
rivivono le tradizioni pre-cristiane

Ecologia e neopaganesimo, le divinità dei boschi che non hanno più bisogno di nascondersi


MILANO - «Molti europei sembrano ignorare le radici cristiane dell’Europa». Il messaggio del 9 dicembre di Benedetto XVI per la giornata di studio Culture e religioni in dialogo, sembra pensato apposta per l'Estonia. «Urge una nuova evangelizzazione, che aiuti i credenti, specialmente le nuove generazioni, a radicare solidamente nel Vangelo le loro scelte di vita», diceva Giovanni Paolo II all'Angelus del 29 agosto 1993, annunciando il suo prossimo viaggio in Estonia, Lettonia e Lituania. L'Estonia in particolare, è una delle nazioni che ufficialmente si dichiara meno religiosa in Europa: secondo il censimento del 2000 i cattolici sono 4 mila e solo il 29% dei cittadini si proclama seguace di una religione, in gran parte luterani.

RISPETTO - «I cristiani non hanno rispetto per la natura», ha detto all'International Herald Tribune Ellu Rouk, aggirandosi insieme ad altre decine di persone intorno al Pozzo della strega a Tuhala, che è tornato a sgorgare acqua gorgogliante per la prima volta dopo tre anni, attirando pellegrini e curiosi da ogni angolo del Paese baltico. L'interesse per il fenomeno carsico del Pozzo della strega è il simbolo più evidente delle tradizioni animistiche pre-cristiana, che in Estonia (una delle ultime zone d'Europa a essere cristianizzate a furia di crociate iniziate alla fine del XII secolo e terminate alla fine del XIV) non sono mai scomparse del tutto e che, dopo l'indipendenza seguita ai 50 anni di ateismo di Stato durante l'occupazione sovietica, sono tornate in superficie senza più aver necessità di nascondersi.

LEGGENDE - Il Pozzo della strega sorge in una zona carsica, ricca di cavità e corsi sotterranei. Quando piove molto, come in questo periodo, le condotte si riempiono e vanno in pressione, e l'acqua trova sfogo emergendo solo per pochi giorni fumante in superficie: è più calda rispetto alla gelida aria circostante. La leggenda, invece, racconta che le streghe di Tuhala sono solite fare una sauna sottoterra, battendosi vigorosamente con rami di betulla. Ogni tanto la loro attività è così intensa che l'acqua erompe dalle cavità, alcune grandi e sufficienti a far cadere dentro un cavallo. O una persona. «L'Estonia è piena di magie», dice Mari-Liis Roos, arrivata a Tahula con marito e figlio. «Sono cose difficili da descrivere. A volte non si vuole spiegarle, sono fatti personali».

ANCESTRALE - Forse è il ricordo ancestrale delle vecchie religioni della zona, il Taarausk o Taaraismo, le cui divinità venivano adorate nelle foreste, e il Maausk, che si può tradurre come fede nella terra. «Nel mio giardino c'è una betulla, così potente che un vicino cattivo ha cercato di ucciderla», confessa Rouk. «È un'eredità lasciatami da chi c'era qui prima di me. Il vecchio dio estone Taara è vivo: esiste davvero. Ma c'è gente che vorrebbe liberarsene». Il neopaganesimo di ritorno si unisce quindi con un profondo amore della natura (oggi si direbbe «ecologia») che fa parte del patrimonio degli estoni. «Mia suocera mi raccontava che ai suoi tempi la gente lasciava soldi e cibo al ginepro sacro e parlava di stanze sotterranee nascoste sotto i campi», racconta Evi Tuttelberg, 80 anni, che vive in una fattoria vecchia di cinque secoli vicino al pozzo magico. Poi sono arrivati i russi sovietici a imporre l'ateismo di Stato. «Nessuno parlava di queste cose», dice la donna.

MINACCE - Ma questa potrebbe essere l'ultima volta che l'acqua sgorga dal Pozzo della strega, sia che avvenga per un fenomeno naturale o per magia. C'è infatti il progetto di aprire una cava di calcare a 2,5 km dal pozzo. Ants Talioja, la cui famiglia possiede da undici generazioni il campo con il pozzo, teme che la cava drenerà l'acqua sotterranea e farà alterare la circolazione carsica. Talioja, 62 anni, è convinto che il pozzo abbia dato alla sua famiglia alcuni doni: una donna della sua famiglia, per esempio, è morta all'età di 105 anni. La società che vuole aprire la cava si è offerta di pompare acqua per compensare i mille pozzi della zona che potrebbero inaridirsi, dice Talioja. Ma si capisce che per lui, e per tutti coloro che credono o sono solo legati alla tradizione di Tuhala, non sarebbe la stessa cosa.

Corriere della Sera

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
 
Al Pozzo della strega rivivono le tradizioni pre-cristiane
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» BEVANDA DELLA STREGA: SANGUE DEL DIAVOLO
» Tarocchi della Strega Moderna - Laura Tuan
» Oracolo della Strega
» stesa x perla ( Oracolo della Strega)
» I vostri racconti! o VULVODINIA.INFO

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: VARIE :: News-
Andare verso: