Ci siamo trasferiti a questo indirizzo: http://themorrigan.forumfree.net/
Vieni a trovarci sul nuovo forum!



 
PortaleIndiceGalleriaChatGuestbookFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Consigli base

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
g0rka
Admin
Admin


Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: Consigli base   Sab Nov 29, 2008 6:52 pm

CONSIGLI BASE

Le Streghe devono operare secondo una loro etica oltre al Rede. Questi che trovate qui sono "dritte" su come operare meglio, e migliorare ogni giorno il vostro cammino. Sono consigli preziosi, importantissimi per la vostra crescita personale. Le Streghe osservano la Legge del Tre: "ricorda sempre la legge del Tre: tre volte le tue azioni torneranno a te, questa è la lezione da imparare che lega il ricevere al meritare". E' una regola fondamentale, applicata non solo in magia, ma anche alla vita di tutti i giorni: ogni cosa che fai, nel bene e nel male, ti tornerà indietro triplicata. Una Strega ha 13 mete che piano piano deve conquistare:

*conosci te stesso

*conosci l'Arte

*studia

*applica la tua conoscenza con saggezza

*raggiungi l'equilibrio

*parla in modo preciso

*pensa in modo preciso

*celebra la vita

*allineati al ciclo della terra

*respira e mangia correttamente

*mantieni il tuo corpo in esercizio

*medita

*onora il Dio e la Dea

LA NATURA DEL NOSTRO CAMMINO

Tenete i riti nelle foreste, sulle spiagge, su cime di montagne deserte o vicino laghi tranquilli il più spesso possibile. Se non vi è possibile andranno bene anche un giardino o una cameretta, se questa è stata preparata con il fumo dell’incenso, o dei fiori.

Cercate la saggezza nei libri, in manoscritti rari e poemi criptici se volete, ma cercatela anche nelle semplici pietre, nelle fragili erbe e nel verso degli uccelli selvatici. Ascoltate il sussurro del vento ed il ruggito dell’acqua se volete scoprire la magia, perché è lì che sono nascosti gli antichi segreti.

I libri contengono parole; gli alberi contengono energie e saggezza che i libri non possono neanche sognarsi

Ricordate sempre che le Antiche Strade si rivelano costantemente. Perciò siate come il salice del fiume che si piega e si contorce col vento. Ciò che rimarrà immutato sopravvivrà al suo spirito, ma ciò che si evolve e cresce splenderà per secoli.

Non ci può essere un monopolio della saggezza. Perciò condividete ciò che volete del nostro cammino con gli altri che lo cercano, ma nascondete la tradizione mistica a quelli che la distruggerebbero, perché così facendo altrimenti si aumenterebbe la loro distruzione.

Non deridete i rituali o gli incantesimi degli altri, perché chi può dire che i vostri abbiano un potere o una saggezza maggiore?

Fate in modo che le vostre azioni siano onorevoli, perché tutto ciò che fate vi ritornerà indietro tre volte tanto, nel bene o nel male.

Fate attenzione a chi vuole dominarvi, a chi vuole controllare e manipolare il vostro lavoro ed il vostro rispetto. Il vero rispetto per la Dea ed il Dio sta dentro di voi. Guardate con sospetto chi vuole distorcere da voi l’adorazione verso la loro conquista e gloria personale, ma accogliete quelle sacerdotesse e quei sacerdoti che sono ispirati dall’amore.

Onorate tutte le cose viventi, perché noi siamo tutt’uno con gli uccelli, i pesci, le api. Non distruggete la vita a meno che non serva a salvare la vostra.



LA PIRAMIDE DELLE STREGHE

Quattro sono le regole da applicare all’esercizio dell’Arte, non si tratta di regole morali, ma di modi di procedere che vengono comunemente accettati. Le regole in sé non sono magiche, ma lo è la loro applicazione congiunta, esse sono:

IMMAGINAZIONE

VOLONTÀ

FEDE

SEGRETEZZA


Immaginazione: È il dono dell’Aria (Atziluth). Per immaginazione si intende la sua applicazione in due forme. La prima sta nell’adattare i riti alle nostre personali esigenze od alle esigenze della nostra congrega, fantasia, nel rispetto di quegli elementi tradizionali che rendono un rito davvero efficace. La seconda forma di immaginazione è quella della visualizzazione, dovremo cioè immaginare persone e/o situazioni che riguardano i nostri incantesimi nel modo più vivido possibile.

Volontà: È il dono del Fuoco (Briah). La volontà è l’impegno che metteremo nel realizzare e portare a termine il nostro obbiettivo. Più la nostra volontà è forte, maggiori saranno le nostre possibilità di riuscita. Non scoraggiarsi mai davanti al primo fallimento, con perseveranza, alla fine, la vittoria giungerà, ma dovremo essere instancabili nel ripetere, provare e riprovare i nostri incantesimi.

Fede: È il dono dell’Acqua (Yetzirah). La fede è un altro elemento fondamentale, dobbiamo credere in quello che facciamo e soprattutto credere ai poteri che vogliamo chiamare in causa nelle nostre azioni magiche. Senza fede in noi stessi e nelle energie sottili, che si manifestano a noi come il Dio e la Dea, ogni sforzo sarà inutile. La nostra fede dovrà essere granitica ed il dubbio tenuto il più possibile lontano. Nella nostra epoca questa è una delle cose più difficile da fare, tuttavia se siamo destinati ad essere streghe riusciremo a percepire qualcosa di “oltre” che anima la nostra persona. A quel qualcosa noi dovremo appigliarvi, perché quello è il principio della nostra fede, la porta dell’inspiegabile e dell’ineffabile a cui solo si può giungere credendo.

Segretezza: È il dono della Terra (Assiah). In ultimo la segretezza, non significa che dobbiamo tacere su tutto, non siamo più ai tempi dell’inquisizione, tuttavia teniamoci lontane dai rischi dell’ignoranza. Tante persone sono pronte ad innalzare “diversi” roghi su cui immolarci, ci potrebbero additare come satanisti per esempio o qualsiasi altra cosa gli passi per la testa, le calunnie non hanno limiti. Certo noi non dobbiamo avere paura degli altri, ma ricordiamoci solamente che l’ignoranza degli altri può essere pericolosa e spesso un po’ di riservatezza non guasta. Quando poi faremo un incantesimo saremo gelose del nostro segreto e non parleremo con nessuno se non con i nostri fratelli o sorelle nell’arte. Potremo anche informare il soggetto della nostra opera (se ve n’è uno in carne ed ossa) attraverso segnali, questo ha un effetto psicologico non trascurabile.


Tratto da: Violet Fairy

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
 
Consigli base
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Integratori a base di magnesio ? Vulvodinia.info
» chiedo consigli sul tema: Sessualità e Autismo
» Modulo Caratterizzazione di base del Rifiuto
» chiedo consigli per obiettivi didattici di Arte e immagine
» cerco consigli didattici per alunno sordo

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: MAGICA ARTE :: Hocus Pocus :: Neofiti-
Andare verso: