Ci siamo trasferiti a questo indirizzo: http://themorrigan.forumfree.net/
Vieni a trovarci sul nuovo forum!



 
PortaleIndiceGalleriaChatGuestbookFAQCercaRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Lughnasad (1 agosto)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
g0rka
Admin
Admin
avatar

Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 28
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioTitolo: Lughnasad (1 agosto)   Gio Lug 31, 2008 5:22 pm



Festa del raccolto e un momento di raccoglimento interiore, in previsione della prossima venuta dell'inverno.

La festivita' di Lughnasadh (o anche Lunasa o Lughnasa o Lughnasad),e' una festivita' gaelica celebrata il primo agosto con danze e fuochi,
Lughnasad era una delle quattro feste principali della religione celtica, l’ultima grande festivita' del calendario e il suo nome significa “commemorazione o assemblea di Lugh”.
Secondo la tradizione dedicata a Lugh, il dio del Sole della mitologia celtica.
Lughnasadh e' uno degli otto sabbat, il primo dei tre che celebra il raccolto autunnale (gli altri sono Mabon e Samhain).
La festa ricorda il sacrificio del Dio (sotto forma di grano): nel suo ciclo di morte (per dare nutrimento alla popolazione) e rinascita, il grano veniva identificato come uno degli aspetti del dio Sole, che i Gaelici chiamavano Lugh.
Lugh viene chiamato con gli attributi onorifici di Lamfada, «dal Lungo Braccio» (una rappresentazione del raggio solare) e Samildánach, «dalle molte arti». Venerato poiché abile in ogni arte conosciuta, di cui e' anche divino ispiratore, in questa particolare festa era celebrato come distributore di ricchezze.
Per i popoli antichi queste ricchezze erano cibo per tutti, il “pane quotidiano”.
Tutti i riti di Lughnasad miravano ad assicurare una stagione di frutti generosi, in quanto un raccolto abbondante assicurava la sopravvivenza della tribu' durante i freddi e sterili mesi invernali.
Si praticava anche la raccolta dei mirtilli a scopo divinatorio: se i mirtilli erano abbondanti, si riteneva che il raccolto sarebbe stato piu' che sufficiente.
All'alba della vigilia di Lughnasad si costruivano piccole capanne coperte di fiori, possibimente vicino a corsi d'acqua, dove gli innamorati dormivano insieme la notte del 31 Luglio.

Tutte le erbe, tutti i cereali ( grano, frumento, miglio, riso, avena ecc... ), le verdure, la frutta matura; sono sacri in questo che è il giorno di Lughnasadh ( o LAMMAS ) la grande festa del raccolto.
Cipolle ed aglio non attendono che di essere dissotterrati dalla terra, il grano nei campi è pronto per la mietitura, le erbe hanno raggiunto la loro massima potenza ed anche noi siamo "maturi" per un raccolto personale.
In questo giorno si festeggia la Grande Madre che ci dona i frutti del suo grembo e il Dio che, proprio oggi, compie l'estremo sacrificio.
E' questo infatti il periodo in cui la notte domina sul giorno. Le giornate iniziano ad accorciarsi e la notte gli rosicchia lentamente lo spazio.
Si sta verificando il fenomeno inverso rispetto alla precedente festa del Solstizio Estivo quando invece era il giorno, il sole, a dominare sulla notte dando origine al giorno più lungo dell'anno.
Tutto questo però ( la morte del Dio ) non deve essere motivo di tristezza. Tutto fa parte di un disegno prestabilito e la ruota, perchè continui a mantenere l'equilibrio, deve continuamente girare.
Il seme del Dio vive nel grembo della Madre che si trova nel periodo della sua massima abbondanza e i frutti del suo lavoro li vediamo ovunque.
Il nostro compito è di riunirci per raccogliere queste ricchezze, meditare sul ciclo di morte-vita-rinascita, e festeggiare.




PRATICHE:


* Nei giorni di questa triplice festa sarebbe ideale usare tovaglie o tavaglioli di color giallo o arancione ed accendere candele dello stesso colore, ponendo spighe di grano, pannocchie, cestini di frutta e verdura sulle nostre tavole.
* Si brucia incenso puro sui carboncini unendovi petali di girasole o valeriana.
* Sulla tavola non devono mancare neppure dei cestini con cipolle e aglio, le verdure appena dissotterrate, e ciotole con i prodotti derivati dai cereali; quindi farine di grano, granturco, avena ecc... Tutto naturalmente in modo simbolico.
* E' propiziatorio di buona fortuna mangiare il pane della festa confezionato da noi stessi con pasta di pane (reperibile anche già pronta in panetteria) impastata con un cucchiaio o due di erbe fresche: il basilico, l'origano, l'aneto, il prezzemolo, l'erba cipollina.
* Il 31 luglio, il primo e il 2 di agosto sono i giorni giusti per gli scambi commerciali e le promesse di matrimonio.
* La festa deve essere allietata da banchetti, corse di cavalli, esibizioni di musicanti e recite di poeti e cantori come avveniva in passato



INCANTESIMO PER LA PROSPERITA' DEI MESI A VENIRE


OCCORRENTE:

Una bottiglia piccola (trattata allo stesso modo come la bottiglia di S.Giovanni per pulirla da residui e per eliminarne l'etichetta), un turacciolo per chiuderla ermeticamente, un amo, del trifoglio ( sempre in numero dispari ) un pizzico di cannella e qualche monetina.

PREPARAZIONE DELL'INCANTESIMO:

Si prende la bottiglia già pulita la sera del 31 Luglio e la si riempie con tutte le cose indicate MOLTO LENTAMENTE, visualizzando al contempo delle entrate di denaro che possono essere aumenti di stipendio, vincite al gioco, contratti fruttuoso, ecc...
A questo punto chiudere ben bene la bottiglia con il turacciolo e sigillare con la cera delle candele che abbiamo detto essere, in questa occasione, di colore giallo o arancio e recitando:

..." Soldi, avanti, venite a me e siate abbondanti.
Da questa sera in poi non saremo più distanti,
con l'aiuto di questa bottiglia, venite a me e siate tanti!"


Tenete la bottiglia vicina alla porta di casa o, se non fosse possibile, va bene anche un luogo appartato sempre di casa vostra.

L'incantesimo sarà più potente in misura della forza che ci metterete nel preparare la bottiglia e nel visualizzare il vostro desiderio. A quel punto la potenza del vostro pensiero si unirà a quella degli atti e delle parole e si trasformerà in entrate concrete.
Mai recitare un incantesimo a "pappagallo", come si suol dire, altrimenti i frutti che raccoglieremo saranno pari al nostro sforzo e cioè.... nulla....!

Ricordiamoci poi sempre di ringraziare ogni qualvolta otteniamo frutti dalla magia.


Fonti:

Lolly, misteri magie e incantesimi

Bethelux

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
 
Lughnasad (1 agosto)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Angelo 2/6 agosto:amore
» Circ. 4 agosto 1998, n. GAB/DEC/812/98 (Formulario e registro di carico e scarico)
» Angelo 27 Yeratel 2/6 agosto
» Legge n. 97 del 6 Agosto 2013 - RAEE
» 3 agosto:giorno della ricerca pericolosa

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: MAGICA ARTE :: Festività pagane :: Sabbat-
Andare verso: