Ci siamo trasferiti a questo indirizzo: http://themorrigan.forumfree.net/
Vieni a trovarci sul nuovo forum!



 
PortaleIndiceGalleriaChatGuestbookFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
g0rka
Admin
Admin


Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...   Lun Giu 30, 2008 2:22 pm

...se sia più nobile d'animo sopportare gli oltraggi, i sassi e i dardi dell'iniqua fortuna, o prender l'armi contro un mare di triboli e combattendo disperderli.

Ma, tralasciando le citazioni Shakesperiane (modificate all'occorrenza), apro questo post per discutere un problema comune a molti pagani, soprattutto se in giovane età: rivelarsi o no?
Scegliere un cammino così poco comune, ancora così spaventoso, per la maggioranza, perchè sconosciuto e ritrovarsi a dover necessariamente tener tutto (ma proprio tutto!) dentro.
I familiari non capirebbero, gli amici men che meno, figuriamoci i conoscenti!!!
E allora cosa fare?!
Continuare a fingere o andare contro tutto e tutti, sifdare gli avvenimenti e dire apertamente ciò che si è e ciò in cui si crede?


Su, voglio esperienze.
Mrs Doubtfire leggerà pazientemente ogni vostra risposta cari.

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
willowsland
Moderatore
Moderatore


Maschile Numero di messaggi : 611
Età : 27
Localizzazione : From The Fury Of The Four Elements....
Data d'iscrizione : 11.07.08

MessaggioOggetto: Re: Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...   Ven Lug 11, 2008 1:42 am

Quoto.... Già in pochi sanno che ho Reiki, e pratcamente nessuno sa che mi interesso di Magia a parte una mia amica Pagana..... I miei penso che schlererebbero e i miei "amici" mi prenderebbero per il c..o più di qunato lo facciano ora.... Eh si, vivamo nell'ombra noi lol!

_________________
Where Is The Soul? Is In The Willows Land.....

Non Ringraziate Me Per Quello Che Vi Ho Fatto, Io sono Solo Uno Strumento Nelle Mani Dell'Energia Dell'Universo....


Playground schoolbell rings.... Again
Rainclouds come to play.... Again
Has no one told you she's not breathing ?
Hello, I'm your mind, giving you someone to talk to...
Hello...

(Hello - Evanescence- Fallen 2003)
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
g0rka
Admin
Admin


Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: Re: Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...   Ven Lug 11, 2008 1:58 am

Quindi non ci pensi proprio a "rivelarti"? Rolling Eyes

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
+Silah+
Strega
Strega


Femminile Numero di messaggi : 190
Età : 26
Localizzazione : tra i boschi, ovunque si trovi il chiarore della Luna
Titoletto Personale : rakuen wa mezase..!!
Data d'iscrizione : 05.06.08

MessaggioOggetto: Re: Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...   Ven Lug 11, 2008 2:07 am

io ho una mia idea su questo argomento
penso che ognuno debba essere accettato per quello che è non per quello che dovrebbe essere. però è difficile farlo capire a chi NON vuole capirlo. anche se mi piacerebbe aprirmi ho un pò di paura nella reazione delle altre persone. mio padre per esempio ha chiamato a casa un sacerdote per farmi arlare con lui perchè secondo lui ero posseduta (NDS: mi ha trovato con quattro candele intorno per i corrispettivi punti cardinali!!) Rolling Eyes Me la sono vista un pò bruttina ma adesso ha capito che non cambierò idea e per questo ha letto dei libri che io stessa gli ho dato per almeno fargli capire quello che faccio. ora se mi trova di nuovo in situazioni come quella chiude la porta e non mi disturba finchè non finisco!! Si, può essere che, magari, alcune persone possono reagire come ha fatto prima lui. ma sono poche quelle che cercheranno di capire veramente cosa "nascondo". Quindi preferisco non aprirmi poi così tanto con gli altri, anche se non nascondo che mi piacerebbe!! Wink
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
+Silah+
Strega
Strega


Femminile Numero di messaggi : 190
Età : 26
Localizzazione : tra i boschi, ovunque si trovi il chiarore della Luna
Titoletto Personale : rakuen wa mezase..!!
Data d'iscrizione : 05.06.08

MessaggioOggetto: Re: Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...   Ven Lug 11, 2008 2:07 am

nello scrivere sono un pò confusionaria ma spero che abbiate capito il concetto!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
willowsland
Moderatore
Moderatore


Maschile Numero di messaggi : 611
Età : 27
Localizzazione : From The Fury Of The Four Elements....
Data d'iscrizione : 11.07.08

MessaggioOggetto: Re: Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...   Ven Lug 11, 2008 1:42 pm

Quoto Silah.... Non penso che dirò a qualcuno che non sia pagano (praticamente quasi tutti quelli che conosco) che mi interesso di magia, almeno per ora....Col tempo, chissà....

_________________
Where Is The Soul? Is In The Willows Land.....

Non Ringraziate Me Per Quello Che Vi Ho Fatto, Io sono Solo Uno Strumento Nelle Mani Dell'Energia Dell'Universo....


Playground schoolbell rings.... Again
Rainclouds come to play.... Again
Has no one told you she's not breathing ?
Hello, I'm your mind, giving you someone to talk to...
Hello...

(Hello - Evanescence- Fallen 2003)
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
g0rka
Admin
Admin


Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: Re: Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...   Ven Lug 11, 2008 5:52 pm

Io non ho mai nascosto troppo la cosa con le persone a me vicine.
Ciò che intendo è che gli amici "veri" sanno "cosa" sono e anche mia madre.
Nel primo caso ho tastato il terreno per poi spiegare in cosa credo se mi rendevo conto che fosse possibile farlo... nel secondo ho confidato nel suo "far finta di non notare le cose" lasciando tracce evidenti dei miei interessi.
Ne abbiamo parlato, rispondo volentieri alle domande che mi vengono poste, purchè siano intelliggenti e prive di pregiudizio, do spiegazioni e, se mi viene chiesto, fornisco libri e materiale per approfondire un eventuale discorso.
Il resto del mondo...credo non sia ancora pronto a sapere, per lo meno non gli italiani.

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
*)O(Talenos)O(*
Moderatore
Moderatore


Maschile Numero di messaggi : 103
Età : 25
Data d'iscrizione : 30.05.08

MessaggioOggetto: Re: Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...   Ven Lug 11, 2008 11:23 pm

Per mia natura e anche per esperienza ho imparato una cosa basilare in questo percorso...non fidarmi di nessuno...sarò drastico ma sono così e spesso mi ha salvato da circostanze alquanto sgradevoli....ho imparato che solo la voce della Madre e della sua Terra possono davvero guidarmi...quindi da questo punto di vista mi rivelo raramente e se lo faccio la persona deve esserne degna(quindi discreta il più possibile rispettosa e mai troppo curiosa)
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
g0rka
Admin
Admin


Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: Re: Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...   Sab Lug 12, 2008 12:16 am

Sul "non troppo curioso" concordo.
Finchè mi si fanno domande impersonali va benissimo, quando non lo sono più evito di rispondere accuratamente.

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
ancientrose)o(
Fanciulla / Giovane Signore
Fanciulla / Giovane Signore


Femminile Numero di messaggi : 207
Età : 27
Localizzazione : immerso nel bosco,si trova una fonte d'acqua,uno stagno,una cascata,un fiume...io sarò li
Data d'iscrizione : 03.06.08

MessaggioOggetto: Re: Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...   Mer Lug 16, 2008 2:43 pm

g0rka ha scritto:

Il resto del mondo...credo non sia ancora pronto a sapere, per lo meno non gli italiani.

scusa ma se le persone più importanti della tua vita lo sanno...quanto vale che lo sappia il mondo intero e gli italiani?
la tua vita è appunto TUA,
decidi tu chi renderne partecipe o meno...
ok,ha il suo peso prendere un proprio posto nella società,soprattutto quando si tratta del proprio futuro,
ma ciò non vuol dire che tutti debbano sapere tutta la tua vita nel caso in cui tu gliene voglia dare la possibilità(e mi viene difficile pensare sia possibile una cosa del genere)....

"se incontri un nemico uccidilo,
se incontri un antenato uccidilo,

non avere legami con nessuno,
non essere schiavo di nessuno
vivi soltanto liberamente per te stesso"(from saiyuki)


comunque rispondendo alla domanda...
prima di tutto cerco di capire se posso dirgli di non essere cattolica e successivamente Cristiana...

e successivamente(ma ne devo essere convinta) cerco di capire se posso dirgli in cosa credo...
ovviamente nei limiti(non vado certo a dirgli cosa faccio,come quando e perchè...sono informazioni che,se voglio condividere le condivido parzialmente con persone che si ritrovano nella mia stessa situazione)...

bacini vi voglio bene
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
g0rka
Admin
Admin


Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: Re: Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...   Mer Lug 16, 2008 3:58 pm

ancientrose)o( ha scritto:
g0rka ha scritto:

Il resto del mondo...credo non sia ancora pronto a sapere, per lo meno non gli italiani.

scusa ma se le persone più importanti della tua vita lo sanno...quanto vale che lo sappia il mondo intero e gli italiani?
la tua vita è appunto TUA,
decidi tu chi renderne partecipe o meno...
ok,ha il suo peso prendere un proprio posto nella società,soprattutto quando si tratta del proprio futuro,
ma ciò non vuol dire che tutti debbano sapere tutta la tua vita nel caso in cui tu gliene voglia dare la possibilità(e mi viene difficile pensare sia possibile una cosa del genere)....


Perchè, credi giusto non poter avere libertà di culto?
E' giusto che, a causa del fatto che in Italia esista San Pietro, il Papa e la città del Vaticano, il paganesimo non sarà mai riconosciuto?! E' giusto non poter avere dei riti riconosciuti ufficialmente? E' giusto dover avere, che LOVE ne so, una lapide con simboli che non sono i tuoi perchè i tuoi non vanno bene? E' giusto non poter dire liberamente in cosa credi? E' giusto non poter appendere un simbolo pagano invece di una croce senza ricevere alcuna discriminazione?!
E potrei continuare all'inifinito con gli esempi... Ma già che siamo in tema, per come l'hai posta tu: Ti sembra giusto che, prima di far sapere ad una persona che mi è vicina e a cui tengo che sono pagana, debba fare 10000 valutazioni e, nonostante questo, potrebbe non accettarmi una volta saputa la verità?!
Ti ho già detto, in privato, che credo ci siano due tipi di persone: quelli come te, che non muoveranno mai un dito per cambiare le cose e quelli come me a cui non va bene che le cose stiano così.

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
*)O(Talenos)O(*
Moderatore
Moderatore


Maschile Numero di messaggi : 103
Età : 25
Data d'iscrizione : 30.05.08

MessaggioOggetto: Re: Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...   Mer Lug 16, 2008 4:09 pm

le persone più importanti della tua vita lo sanno

volevo dare uno spunto in più alla discussione...certe volte non si dice alle persone più importanti per non deluderle e spesso perderle...mi sono accorto invece che vale principalmente per loro che ci sono più vicini la famosa regola " più vai avanti più sarai visibile"...mia madre ai tempi mi dava la sua approvazione regalandomi stampe con quadri di goya (il sabba) o giornali a tema...alla fine mi diede il suo "nulla osta "finale con il regalo di Yule(si infatti me l'ha dato prima di natale:P) con una statua della Dea Farie*_*
Citazione :
Ti sembra giusto che, prima di far sapere ad una persona che mi è vicina e a cui tengo che sono pagana, debba fare 10000 valutazioni e, nonostante questo, potrebbe non accettarmi una volta saputa la verità?!
diciamo che quando lo dico alle persone important.... lì , in quel preciso istante, valuto veramente dove si spinge il loro voler bene e la loro compresioneu.ù


Citazione :
non avere legami con nessuno,
non essere schiavo di nessuno
vivi soltanto liberamente per te stesso

diciamo che è la mia prima legge di vita*_*(adoro quel cartone)

sulla cosa delle lapidi e di essere riconosciuti come religione in italia mi fa accaponare i nervi!! shake
sono d'accordo con gorka che noi siamo "discendenti" da pagani che pur di venerare gli Dei si sono fatti perseguitare...e sono andati fino in fondo...adesso putroppo siamo troppo comodisti ...dovremmo un minimo lottare per i nostri diritti...ma rimane il fatto che ognuno ha la propia coscienza e fa ciò che vuole...

mah..(e poi chiudo se no dò troppi spunti Razz) non vi capita che quando state insieme con una persona e lui o lei comprende in maniera entusiasta e rispettosa...vi viene voglia di condividere... alcune cose??
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
g0rka
Admin
Admin


Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: Re: Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...   Mer Lug 16, 2008 5:02 pm

*)O(Talenos)O(* ha scritto:
diciamo che quando lo dico alle persone important.... lì , in quel preciso istante, valuto veramente dove si spinge il loro voler bene e la loro compresione
Non c'entra nulla. Ci sono genitori che non capiranno mai: questo non significa che non ti amino ma che non accetteranno le tue scelte e ti tratteranno di conseguenza. Perchè? Perchè su certi ergomenti c'è un'ignoranza colossale che impregna la società da cui, per altro, è ben accolta. Si tratta, oltre tutto, generalmente di gente cresciuta con un'educazione cattolica e cristiana che NON puoi pretendere di intaccare nel momento in cui diviene fede.
La colpa non è del singolo individuo ma del contesto in cui vive. E non mi sorprende, quindi, che la maggior parte non riescano a comprendere e non mi aspetto che la cosa venga accettata.
Non puoi basare l'affetto che una persona prova per te su questo. "Se mi ama davvero mi prende per come sono" è un'utopia, un concetto assolutamente distante dall'essere umano.
Non intendo giustificare chi, dal momento in cui viene a sapere cosa sei, ti allontani e ti tratti male, ma non mi sorprende chi involontariamente offederà la mia religione perchè non si rende conto che è al pari della sua, quanti vorranno evitare l'argomento e quanti pur sforzandosi non capiranno.
OVVIAMENTE purchè mantengano un atteggiamento di rispetto.


ancientrose)o( ha scritto:


"se incontri un nemico uccidilo,
se incontri un antenato uccidilo,

non avere legami con nessuno,
non essere schiavo di nessuno
vivi soltanto liberamente per te stesso"(from saiyuki)



Questa frase fa schifo! XD
Gli antenati si rispettano e si onorano mi risulta...SOPRATTUTTO per chi è wiccan.
I legami sono necessari e giusti, vivere per se stessi e semplicistico ed egoista.
Non uccido NESSUNO, cihunque sia.
Sulla schiavitù siamo daccordo.

Nel momento in cui, per rispondere all'ultima domanda, la persona accetta, è curiosa ed "entusiasta", credo sia normale aver voglia di condividere Wink

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
*)O(Talenos)O(*
Moderatore
Moderatore


Maschile Numero di messaggi : 103
Età : 25
Data d'iscrizione : 30.05.08

MessaggioOggetto: Re: Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...   Mer Lug 16, 2008 5:17 pm

Citazione :
vivere per se stessi

credo che ogn'uno viva per se stessi un minimo cavolo la viviamo noi la nostra vita dire che siamo tutti dei santi generosi è utopico buonista e patetico...ma innegabile a mio avviso che chi vuole raggiungere davvero degli obbiettivi alti e importanti deve pensare prima a quelli anima e corpo e poi agli altri...così interpreto quella frase è per questo per quanto semplicistica e egoistica...mi piace appieno XD..


Citazione :

SOPRATTUTTO per chi è wiccan

non credo esista una versione del "wiccan basilare o verità rivelata" ognuno a il suo modo e il suo unico punto di vista per dare un'idea del suo" wiccan"...è una religione che riassume infiniti aspetti e mondi culture...è inpensabile racchiudere in un comportantamento unico il CONPORTAMENTO DEL WICCAN che deve assolutamente assumere...ognuno alle sue idee credo che principalmente SOPRATUTTO un wiccan deve avere rispetto e mettersi un minimo ma nelle vesti del prossimo visto che si presuppone abbia un minimo di apertura mentale verso il diverso e il variopinto...XD...
bacini e dolci abbracci Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
g0rka
Admin
Admin


Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: Re: Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...   Mer Lug 16, 2008 5:33 pm

*)O(Talenos)O(* ha scritto:
Citazione :
vivere per se stessi

credo che ogn'uno viva per se stessi un minimo cavolo la viviamo noi la nostra vita dire che siamo tutti dei santi generosi è utopico buonista e patetico...ma innegabile a mio avviso che chi vuole raggiungere davvero degli obbiettivi alti e importanti deve pensare prima a quelli anima e corpo e poi agli altri...così interpreto quella frase è per questo per quanto semplicistica e egoistica...mi piace appieno XD..


Citazione :

SOPRATTUTTO per chi è wiccan

non credo esista una versione del "wiccan basilare o verità rivelata" ognuno a il suo modo e il suo unico punto di vista per dare un'idea del suo" wiccan"...è una religione che riassume infiniti aspetti e mondi culture...è inpensabile racchiudere in un comportantamento unico il CONPORTAMENTO DEL WICCAN che deve assolutamente assumere...ognuno alle sue idee credo che principalmente SOPRATUTTO un wiccan deve avere rispetto e mettersi un minimo ma nelle vesti del prossimo visto che si presuppone abbia un minimo di apertura mentale verso il diverso e il variopinto...XD...
bacini e dolci abbracci Very Happy

Vivere ANCHE per altri, non significa essere santi, buonisti e patetici. Significa rendersi conto che ci sono persone a cui innegabilmente devi qualcosa e a cui non puoi permetterti di non dare considerazione e, altrettanto, che vivi in un modo pieno di persone con cui è praticamente inevitabile interagire.
Puoi raggiungere lo scopo che ti pare...puoi anche diventare presidente degli stati uniti. Ma quando, per fare questo, hai fanculizzato il resto del mondo, e ti ritrovi davvero solo... sei sicuro che ne valesse la pena?
Tu sei quello che ha spesso affermato di non aver bisogno di nessuno e di voler rimanere, appunto, solo...eppure sei lo stesso che ha una quantità interminabile di atteggiamenti che giustifica con l'essere in perenne ricerca di qualcuno che viva per te e per cui vivere, di qualcuno che ti ami e che ti stia vicino. O sbaglio?
Io non ho mai detto che non ci si debba preoccupare della propria persona e avere dell'amor proprio, ma neanche esagerare facendo l'opposto.


Esistono, Talenos, delle basi praticamente immutabili nella Wicca, come in ogni altra religione. Ovviamente nessuno ti costringe a tenere in cosiderazione certi aspetti, che tu abbia motivazioni per farlo o che non ne abbia. Certo è che, a questo punto, mi chiedo, se gli antenati non hanno valore, come si possa pensare di appartenere ad una religione in cui le proprie radici vengono tenute in grandissima considerazione e in cui vi sono feste e rituali interi dedicati a questi (vedi Samhain).
Magari mi dirai che non è obbligatorio festeggiare e che quell'aspetto si può metter da parte... ma se facessi così con tutto ciò che non mi piace allora potrei annullare tutte le parti che compongono la Wicca e, così facendo, non avrebbe più alcun senso definirmi wiccan.
Io non credo affatto che ancientrose pensi questo...credo semplicemente che abbia inserito una frase del tutto fuori luogo.
L'unica parte che ci poteva stare era " non essere schiavo di nessuno, vivi soltanto liberamente per te stesso" (con cui, come ho detto, concordo solo in parte).
Ovviamente sono tutti pareri personali e rispetto le altrui opinioni.

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
*)O(Talenos)O(*
Moderatore
Moderatore


Maschile Numero di messaggi : 103
Età : 25
Data d'iscrizione : 30.05.08

MessaggioOggetto: Re: Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...   Mer Lug 16, 2008 10:11 pm

non ho detto che gli antenati non hanno valore se vai su puoi trovare bene che ho parlato di ere di perseguzioni e radici storiche o solo specificato che la nostra...la tua.. visione ma non si può dire che ogni wiccan che si dica tale deve seguire un prototipo antico cioè credo che le milioni e centinaia di varie tradizioni storiche o nuovissime stravolgono molto spesso questo concetto nonostante siano wiccan...mi sembrava strano l'attegiamento tutto qui..come hai detto tu solo un'ipressione personale o un mio parere...

rimane sempre quel'eterno enigma del "tutto relativo".. Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
g0rka
Admin
Admin


Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: Re: Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...   Mer Lug 16, 2008 11:30 pm

Dov'è che avresti parlato di "perseguzioni"?
Quali sono queste tradizioni che stravolgono il concetto?

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
*)O(Talenos)O(*
Moderatore
Moderatore


Maschile Numero di messaggi : 103
Età : 25
Data d'iscrizione : 30.05.08

MessaggioOggetto: Re: Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...   Gio Lug 17, 2008 11:11 am

Citazione :
sulla cosa delle lapidi e di essere riconosciuti come religione in italia mi fa accaponare i nervi!!
sono d'accordo con gorka che noi siamo "discendenti" da pagani che pur di venerare gli Dei si sono fatti perseguitare...e sono andati fino in fondo...adesso putroppo siamo troppo comodisti ...dovremmo un minimo lottare per i nostri diritti...ma rimane il fatto che ognuno ha la propia coscienza e fa ciò che vuole...

qui ne ho parlato...
non comprendo comunque l'evolversi della discussione...



bhe partiamo dal presupposto che il"fondatore" della wicca ovvero Gadner si è basato su una centinaia di tradizioni tra teosofia e religioni orientali e poi non si sa se è vero ha avuto un'iniziazione stregonica...la black forest se non erro(che lui considerava un diretto filone del'Unica ancora vivente Tradizione dell'Antica Religione)..e siamo "sicuri" sia dai suoi scritti che da testimonianze che ha un minimo stravolto già in partenza il cocentto di stregoneria...che è di persè un concetto controverso e che affonda le sue radice nella preistoria e come sappiamo non abbiamo testimoniaze continue di ciò quindi a volte libee del tempo saltano..le tradizioni pagane diventano popolari e si mischiano al cristianesimo e credo che un minimo si modificano...c'è da dire per'altro che non in tutte le culture pagane la stregoneria era contemplata...prima di tutto vi erano i sacerdoti e se pensiamo alla Roma...le strix non erano per nulla già all'epoca viste bene anche perchè avevano poco a che fare con il culto ufficiale...e si modifica e si modifica ancora e ancora poi la mente di gadner elabora studia vede...sperimenta..e pubblica il primo libro con immenso rischio....e credo che siano passati millenei dall'origine.. qualcosa sarà stato stravolto..ma continuamo dopo la legge abolita contro la stregoneria le coven wiccan diventano"più aperte"...Gadner continua la sua opera creando una vera dottrina...unica ai suoi tempi...ma non per molto durante gli anni 6o Alex Sanders si autodefinisce "re" delle sue streghe si disconsta dai gadneriani e crea una sua tradizione con non poche variazioni rituali....e qui l'originale diciamo viene un po' rielaborato modificato e sicuramente agli occhi di Gadner stravolto......ma dopo che nasce una tradizione ne nasce un'altra e così via...ad esempio la Dianica che addirittura stravolge totalmente il concetto di gadner e che affondava le radici anche prima molto prima di lui...del dualismo cosmico...e quindi nasce una strega profondamente monoteista o comunque legata a una sola Essenza Femminile...ma ancora la Pow wow che si rifà a una magia prettemente germanica e nasce in pensilvania e che poi si trasforma ancora in un'insieme di pratich di guarigione...e ancora cambia il concetto orginale...la Sex wicca che fa notevoli cambiamenti alla Wicca gadneriana...e da un'ottimo contributo per il nuovo proposito di incetrare la propria fede sulla ricerca e maturazione prettamente personale..(cosa inpensabile se si pensa ale coven prettamente chiuse) e da li il passo decisivo la strega si libera della coven stravolge del tutto dicendo di essere davvero libera e di interpretare in propia unica maniera la propria fede...nasce L'eclettico e poi solitario...(il più attuale)per non parlare quello che ho tralasciato della strega ereditaria...spece in inghilterra... le streghe del focolare...(kitchen)...la tradizione Pictisch che ha un'approccio ancora più diverso all'arte su un piano minerale, vegetale, e animale e un'approccio ancora meno religioso...e più spiritualistico...insomma il concetto originale dipersè è principalmente lontanissimo e poi poco attendibile...credo che definire un comportamento come quello che un wiccan deve seguire mi pare impossibile(se no a grande linee)...visto che almeno dalla nostra esperienza vediamo la totale tendenza a guardare questa religione dai molteplici aspetti come un qualcosa in eterno cambiamento e spece dove ognuno in maniera propria un minimo cambia rielabora e"stravolge"...
era una mia puntualizzazione ne una ricerca ostentata del puro sangue wiccan..ma un sottolineare di come non si possa davvero parlare se non ha grande linee di un comportamento di base....
la mia più che personalissima opinione opinabile o meno...
Very Happy comunque apprezzo il tuo attegiamento e ti ringrazio mi hai fatto rispolverare un po' di tradizioni bacio:P
(finisco le valigie e vado all'areoporto mi assenterò per qualche settimana se la capa permette o mi licenzia?)
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
g0rka
Admin
Admin


Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: Re: Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...   Gio Lug 17, 2008 12:18 pm

Non intendevo dire che il wiccan deve avere un atteggiamento predefinito ma che ci sono cose che sono parte integrante della wicca e del paganesimo, qualsiasi tradizione si segua. Se eliminiamo tutti questi aspetti, mi chiedo, si può ancora parlare di Wicca? Non avrebbe più senso chiamare la cosa in un altro modo?


_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...   Oggi a 2:06 am

Tornare in alto Andare in basso
 
Rivelarsi o non rivelarsi? Questo è il problema...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» iscrivo o non iscrivo ??...questo e' il problema !!!!
» Iscrizione o non Iscrizione questo è un problema!
» Problema pagamento quota albo 2013
» QUESTO FORUM NON E' STATO CREATO A SCOPO DI LUCRO!!!
» COMPORTAMENTI PROBLEMA

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: VARIE :: Il salotto della Strega :: Domande e richieste-
Andare verso: