Ci siamo trasferiti a questo indirizzo: http://themorrigan.forumfree.net/
Vieni a trovarci sul nuovo forum!



 
PortaleIndiceGalleriaChatGuestbookFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 qualcosa su Rhiannon

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
ancientrose)o(
Fanciulla / Giovane Signore
Fanciulla / Giovane Signore
avatar

Femminile Numero di messaggi : 207
Età : 28
Localizzazione : immerso nel bosco,si trova una fonte d'acqua,uno stagno,una cascata,un fiume...io sarò li
Data d'iscrizione : 03.06.08

MessaggioOggetto: qualcosa su Rhiannon   Lun Giu 16, 2008 4:13 am

inizialmente non sapevo se scrivere quello che sapevo riguardo la Dea Rhiannon...
ma ciò che so è giusto condividerlo^^ed ecco qui qualche parolina...

le sue interpretazioni sono diverse,
Rhiannon è considerata Dea dei cavalli,assimilabile alla Dea Epona, regina delle fate(secondo alcuni sarebbe figlia del Re degli Elfi),e più certamente regina del mondo inferiore.
E'considerata anche la Dea della terra sacra e degli uccelli(messaggeri di altri mondi).
Anticamente veniva chiamata Rigantona, che significa "grande regina" e "Fanciulla dell'Annwn".

secondo la mitologia era regina di Dyfed,moglie di Pwyll e madre di Pryderi.

si narra che Lei apparve a Pwyll,signore di Dyfed,vestita d'oro in groppa a un cavallo bianco.
egli la rincorse ma non riuscì a raggiungerla per tre giorni.
il terzo giorno egli le parlò e lei gli disse che avrebbe voluto diventasse suo sposo al posto di suo
marito Gwawl.Pwyll l'avrebbe corrisposta entro un anno e un giorno.
con l'aiuto di lei egli vinse alla corte di suo padre Hefeyed il vecchio.
dalla loro unione nacque un bambino che però sparì poco dopo,
così le sue donne uccisero un neonato e si imbrattarono di sangue per evitare che venisse incolpata
della perdita di suo figlio.
in compenso Rhiannon trascorse sette anni a raccontare la sua storia ai visitatori e a condurli a corte in groppa come fosse un cavallo.
Nel frattempo il bambino crebbe alla corte di Teyrnon,
le cui giumente partorivano alla vigilia dell'1 maggio e perdevano misteriosamente i puledri.
quando Teyrnon si mise di guardia,riuscì a salvare un puledro da una strana bestia e scopri inoltre,
fuori dalla stalla,un bimbo che sua moglia aveva adottato.
Il bambino in sette anni era divenuto un giovane uomo e consegnò il puledro salvato la notte in cui venne ritrovato.
così Teyrnon riconobbe in lui il figlio di Pwyll e lo restituì alla sua famiglia,
dove la madre lo chiamò Pryderi("preoccupazione").
dopo la morte di Pwyll, Rhiannon sposò Manawydan, un grande mago fratello di Bran e Branwen e figlio di Lyr.
Un giorno tutta Dyfed divenne una terra arida,in cui solo Rhiannon e la sua famiglia sopravvissero.
Manawydan e Pryderi,mentre erano a caccia,inseguendo un cinghiale bianco giunsero in un declivo
dove Pryderi vide una ciotola d'oro,ma quando la toccò subì un incantesimo e lo stesso fu per Rhiannon,
poi il declivo sparì portandoli con se.
venne salvata quando Manawydan catturò la moglie del loro nemico,Llwyd,che si era presa la rivincita per il maltrattamento di Gwawl.

non è stato preso tutto dallo stesso sito,
ma se volete linkerò i siti...

questo è quello che ho potuto trovare sulla Dea Rhiannon però se sapete altro mi farebbe molto piacere
saperlo... bacini :tripl:



le fonti:

http://www.robertolapaglia.com/web/deicelti.htm
http://www.esonet.org/Miti/Dettaglio.aspx?codice=444&sezione=4
http://www.thereef.it/craft/wicca/divinita/celti.htm
http://violetfairy.altervista.org/dizionario.htm


Ultima modifica di ancientrose)o( il Mar Giu 17, 2008 10:57 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
g0rka
Admin
Admin
avatar

Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: Re: qualcosa su Rhiannon   Mar Giu 17, 2008 10:25 pm

Se hai tratto informazioni e poi scritto questo post di tuo pugno, in modo del tutto originale e personale, non occorre linkare le fonti, altrimenti si, metti i link.

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
g0rka
Admin
Admin
avatar

Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: Re: qualcosa su Rhiannon   Ven Giu 20, 2008 4:32 pm




Regina dei cavalli e della fertilità. Epona nelle iscrizioni celtiche della Gallia e Rhiannon nella leggenda di Lingua gallese. È la dea dei cavalli (il nome "Epona" deriva dalla parola celtica che indica il cavallo) e quindi di grande potere in una cultura basata sul cavallo come quella del Celti. Nelle immagini Romano-Celtiche è associata alla cornucopia, alla frutta ed ai serpenti e poichè è la dea dei cavalli lei si occuperebbe delle forze della fertilità e dell'alimentazione.

Il simbolismo di Epona è complesso e multisfaccettato. I commentatori del Mediterraneo parlano di lei puramente come dea dei cavalli e delle scuderie. Epona può essere percepita come protettrice dei cavalieri ed i loro supporti. Dopo tutto, l'intelligenza e la velocità dei cavalli erano cruciali per la sicurezza dei cavalieri; e ci si dovrebbe ricordare, anche, che la società celta pre-Romana era basata su una gerarchia dii capi e cavalieri, dai quali dipendevano il prestigio della società e delle tribù. Ma il culto di Epona ha una profondità più grande di quanto il suo simbolismo equino da solo suggerirebbe. La femminilità, il suo linguaggio figurato e quello del suo cavallo sono significativi, come è il suo simbolismo evidente di fertilità. Ma la sua chiave e la sua associazione con i morti suggeriscono che era una dea che custodiva i suoi devoti durante questa vita e nel mondo seguente. Era la patrona dei cavalli, cavalieri e di colui che si occupa dei cavalli da un lato; dall'altro, rifletteva i misteri profondi della vita, della morte e della rinascita.



La dea-giumenta Epona associa la
virilità e la potenza del cavallo ai
poteri generativi e spirituali delle dee
madri. In qualità di guardiana dei
morti e di coloro che sono in pericolo,

trasporta gli esseri fatati defunti oltre gli abissi
dell'oceano e spalanca le porte dell'Altroregno.

La sua presenza reca
compagnia e protezione durante le situazioni di pericolo,

di insicurezza e nei momenti in cui la salute

e il benessere sono compromessi.

Ugualmente a suo agio sulla terra, in mare
e nell'Altroregno, Epona viene onorata

da tutto il Popolo del Sidhe.




una donna vestita di brillante broccato d'oro che cavalcava un grande cavallo pallido...E chiunque avesse visto il cavallo avrebbe detto che si stava muovendo con passo lento ma deciso... Pwyll montò in sella ma proprio in quel momento la signora a cavallo lo oltrepassò. Diede uno strattone al suo destriero imbizzarrito e lo fece voltare per seguirla certo di poterla raggiungere in pochi istanti eppure non riuscì ad avvicinarsi... Allora Pwyll la chiamò: "Signora in nome dell'amore dell'uomo che più amate fermatevi!".

"Mi fermerò volentieri" disse lei " e sarebbe stato meglio per il vostro cavallo se me lo aveste chiesto prima".



Rhiannon



Rhiannon (il suo nome è anche "Fanciulla di Annwn" o una variante di Rigatona, "la Grande Regina"), una versione della dea-cavallo Epona e della sovranità.. Era la signora degli Uccelli Canori. Apparve a Pwyll, signore di Dyfed, come una bellissima donna, vestita di abbagliante oro, su un cavalo bianco. Pwyll la fece inseguire dal suo cavaliere più veloce ma non riuscì a catturarla. Il terzo giorno egli le parlò e lei gli disse che l'avrebbe voluto come sposo al posto di suo marito Gwawl. Pwyll l'avrebbe corrisposta entro un anno e un giorno. Col suo aiuto, egli vinse alla corte di suo padre Hefeydd il Vecchio. Ella partorì un figlio di Pwyll che sparì. Le sue donne uccisero un neonato e si imbrattarono col suo sangue per evitare che venisse incolpata della perdita del bambino. Come punizione, Rhiannon trascorse sette anni a raccontare la sua storia a tutti i visitatori e a condurli a corte in groppa, come fosse un cavallo. Nel frattempo il bambino crebbe alla corte di Teyrnon le cui giumente partorivano alla vigilia dell'1 maggio e perdevano misteriosamente i puledri. Quando Teyrnon si mise di guardia riuscì a salvare un puledro da una strana bestia e scoprì inoltre fuori dalla stalla, un bimbo che lui e sua moglie avevano adottato. Il bambino in sette anni era divenuto un giovane uomo e consegnò il puledro salvato la notte in cui venne ritrovato. Teyrnon riconobbe in lui il figlio di Pwyll e lo restituì alla sua famiglia, dove la madre lo chiamò Pryderi ("preoccupazione"). Poi, dopo la morte di Pwyll, Rhiannon sposò Manawydan, un grande mago fratello di Bran e Branwen e figlio di Llyr. Un bel giorno, tutta Dyfed era divenuta una terra arida e solo Rhiannon, Manawydan, Prydiri e sua moglie Cigva erano stati risparmiati. Manawydan e Prydiri trovandosi a caccia inseguirono un enorme cinghiale bianco in un declivio, dove Prydiri vide una ciotola d'oro, ma quando la toccò subì un incantesimo e la stessa cosa successe a Rhiannon; poi il declivio svanì portandoli con sé. Venne salvata quando Manawydan catturò la moglie del loro nemico, Llwyd che si era preso la rivincita per il maltrattamento di Gwawl.





Rhiannon e’ sicuramente una dee celtiche più conosciute.
E’ stata variamente associata anche con altre divinita’ locali
come Rigantona o Brigantia (dal quale deriva Britannia)
o ancora con Epona. Il mito di questa Dea
ci viene narrato nei Mabinogion , una raccolta medievale
gallese di racconti mitologici risalenti alle narrazioni orali
della tradizione bardica antecedente la cristianizzazione.
Rhiannon, come tutte le dee celtiche, rappresenta uno o piu’ aspetti
della Grande Madre Primigena, l’aspetto femminile della divinità
tenuto in enorme considerazione dalle popolazioni matriarcali e protoceltiche.

Nei Mabinogion Rhiannon ci viene presentata
come una donna dei ferie, una donna-fata capace di viaggiare
tra il mondo degli umani e quello dei Sidhe.
La sua natura umana viene poi rafforzata dalle nozze con il Principe (mortale) Pwyll.
E la storia, per intero, si trova in due dei Quattro Rami dei Mabinogion.

Rhiannon è fortemente legata ad un animale totemico: il cavallo.
Molte dee sono accomunate da questo totem e presso i druidi una giumenta bianca
veniva considerata simbolo della Grande Dea Madre.
Non si dimentichi poi l’importanza del cavallo in una società guerriera
come quella celtica.

Presso i celti l’archetipo della grande madre universale
veniva rappresentato sotto tre forme, strettamente connesse
alle fasi lunari e alle stagioni:

* la fanciulla
(luna nuova – crescente- primavera);
* la madre
( luna piena – estate e inizio autunno);
*la vecchia
(luna calante – autunno e inverno).

Teniamo pero’ presente che i celti consideravano solo due stagioni:
Inverno
(indicativamente dalla festa di Samhain a novembre fino a Beltane
in Maggio) ed estate ( da Beltane a Samhain).
Questa e’ la necessaria premessa per spiegare poi che ogni aspetto della divinità
è più correttamente associabile ad uno dei quattro festival celtici principali
che segnavano lo svolgersi dell’anno:

* la fanciulla da Imbolc
(primi di febbraio) a Beltane (maggio);
* la madre da Beltane
a Lughnasadh (agosto) o Samhain;
* la vecchia da Samhain a Imbolc.

Rhiannon viene dunque fortemente associata all’aspetto della Madre.
Nel mito ella ha un figlio che le viene sottratto,
rapito, appena dopo la nascita.
Ingiustamente
viene accusata di averlo ucciso e divorato (qui emerge a livello simbolico
l’aspetto della Madre che divora i suoi cuccioli, la morte insomma,
la bianca scrofa più propriamente associata a Ceredween).
Ma lei subisce, sopporta la punizione immeritata,
l’ingiustizia ed il dolore della perdita.
Il tutto senza pero’ bieca sottomissione:
piuttosto reagisce con profonda umanità, coraggio e determinazione,
fiduciosa del fatto che anche le avversià hanno un senso
nell’ordine generale delle cose.
Alla fine Rhiannon ritrova suo figlio, l’inganno viene smascherato
e la dea riacquista la sua dignità di grande regina.
Ancora,
si dimostra magnanima umana e saggia e perdona le sue accusatrici.

La figura mitologica di questa dea è dunque alquanto complessa
e ricca di simbologie: la madre forte e comprensiva
(forte sia nello spirito che nel corpo);
la donna saggia e maga; la Regina delle fate
però profondamente umana ,nella sua accezione più positiva.
Aspetto tipico di molte culture antiche è proprio questo tentativo
di antroporfizzare la divinità attribuendole virtù (ma anche vizi e debolezze)
umane, nel tentativo di meglio comprendere se stessi,
e la propria scintilla interna.

Come sottolineato pocanzi, l’estate è la stagione di Rhainnon,
almeno fino alla metà dell’autunno.
Tempo di raccolto, tempo della pienezza della Madre,
di Rhiannon associata agl’elementi acqua e terra,
all’ovest…Rhiannon Signora dei ferie, che ci sono così particolarmente vicini
per il Sostizio d’estate, il 21 giugno.
Quale momento migliore dunque per ricercarla
e cercare di comprendere i suoi insegnamenti? Per cercare di scostare il velo tra i mondi
e scorgere il suo volto materno nel riflesso della luna piena
sulle acque che circondano Avalon?


Fonte: Ynis witrin

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
ancientrose)o(
Fanciulla / Giovane Signore
Fanciulla / Giovane Signore
avatar

Femminile Numero di messaggi : 207
Età : 28
Localizzazione : immerso nel bosco,si trova una fonte d'acqua,uno stagno,una cascata,un fiume...io sarò li
Data d'iscrizione : 03.06.08

MessaggioOggetto: Re: qualcosa su Rhiannon   Mer Giu 25, 2008 5:05 pm

grazie :baloon: ...mi sto interessando molto a Lei...la trovo parecchio parecchio affascinante :medit:
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
g0rka
Admin
Admin
avatar

Femminile Numero di messaggi : 2013
Età : 27
Localizzazione : Avvolta dalle fiamme di Loki
Titoletto Personale : g0rka the trickster
Data d'iscrizione : 09.12.07

MessaggioOggetto: Re: qualcosa su Rhiannon   Mer Giu 25, 2008 5:56 pm

Very Happy E' l'articolo più interessante e completo che ho trovato in rete. Purtroppo è difficile parlare di divinità Rolling Eyes

_________________
We will touch the divine through kisses catharsis

- MORRIGAN's daughter -
- LOKI's lover -

"[...] e il nostro motto:
SiC GORGIAMUS ALLOS SUBJECTATOS NUNC...
Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci... e non è tanto per dire! "
Morticia - The Addams Family

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://themorrigan.forumfree.it/
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: qualcosa su Rhiannon   

Tornare in alto Andare in basso
 
qualcosa su Rhiannon
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Voglio trovare una via d'uscita, voglio fare qualcosa per me
» Quando qualcosa ti stravolge la vita e crolli nella depress
» il mio compagno mi nasconde qualcosa?
» Morgana al castello
» Miscelazione di rifiuti NON pericolosi

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: MAGICA ARTE :: I Templi delle Divinità Arcane :: Divinità-
Andare verso: