Ci siamo trasferiti a questo indirizzo: http://themorrigan.forumfree.net/
Vieni a trovarci sul nuovo forum!



 
PortaleIndiceGalleriaChatGuestbookFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Il Basilico

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
*)O(Talenos)O(*
Moderatore
Moderatore


Maschile Numero di messaggi : 103
Età : 25
Data d'iscrizione : 30.05.08

MessaggioOggetto: Il Basilico   Sab Giu 14, 2008 4:20 pm

Mi piace tanto il profumo del basilico, e lo metto davvero spesso nei miei incensi perchè mi allieta e rilassa.



Secondo l'Enciclopedia delle Erbe Magiche: Il profumo del basilico provoca immediata simpatia fra le persone e per questo viene usato per calmare gli umori fra innamorati. Le foglie fresche vengono strofinate sulla pelle come profumo d'amore. Nei paesi dell'Est Europeo si dice che l'uomo amerà la donna dalle cui mani riceverà un rametto di basilico. Dona richezza a chi lo porta in borsa, e attira clienti se poggiato vicino alla cassa o all'ingresso di un negozio. Si usa nei bagni purificatori. Tiene lontano le capre dai campi e attira gli scorpioni. Si dice che le streghe bevessero mezza tazza di succo di basilico prima di prendere il volo. Porta fortuna nella casa di chi lo riceve in regalo.




Tratto da WIKI: Il basilico (Ocimum basilicum) è una pianta annuale appartenente alla famiglia delle Lamiaceae (o Labiate), coltivata come pianta aromatica ed utilizzata in cucina per la realizzazione di svariati condimenti. In Francia è chiamato anche herbe royale (erba reale) o pistou. Il basilico è considerato a tutti gli effetti una pianta dalle proprietà medicinali e - secondo quanto sostenuto anche da Plinio il Vecchio in alcuni suoi scritti - sarebbero ad esso da attribuire poteri afrodisiaci.

Etimo: La sua etimologia deriva al termine di lingua greca βαζιλιχων (basilikon = pianta reale) da cui basileus, re, e - in latino - basilicum, reale, per la grande rilevanza conferita a questa erba.

Storia: Gli antichi egizi utilizzavano il basilico per le offerte sacrificali. I Galli coltivavano il basilico a luglio/agosto finché è in fiore. I raccoglitori di questa pianta sacra dovevano sottoporsi a rigidi rituali di purificazione: lavarsi la mano con cui si doveva raccogliere nell'acqua di tre sorgenti diverse, rivestirsi di abiti puliti, tenersi a distanza dalle persone impure (ad esempio, le donne durante il periodo delle mestruazioni) e non utilizzare attrezzi in metallo per tagliare i fusti. Il basilico era considerato una pianta sacra in quanto lo si riteneva capace di guarire le ferite, soprattutto quelle di archibugio; era quindi un ingrediente dell'acqua rossa vulneraria. Elisabetta da Messina, eroina del Decamerone di Boccaccio, seppellì la testa del suo amante in un vaso di basilico annaffiandolo con le sue lacrime.

Il basilico è difficile da abbinare ad altre erbe aromatiche, tra cui il prezzemolo, il timo e il rosmarino. In frigorifero si può conservare al massimo per due giorni, bene avvolto in un canovaccio da cucina. Secco perde completamente il suo profumo, conviene piuttosto congelarlo. Lo si può pestare in un mortaio per rompere le cellule che contengono l'olio essenziale e per liberare meglio l'aroma. Acquistato in vaso, può essere utilizzato fresco fino all'autunno. In India, il basilico è una pianta sacra e non si può utilizzare nell'alimentazione. Il suo olio essenziale è utilizzato per la preparazione di profumi e liquori; dalla distillazione della pianta fresca si ottiene un'essenza contenente eucaliptolo ed eugenolo.

le foglie e le sommità fiorite vengono utilizzate per preparare degli infusi che hanno azione sedativa, antispastica delle vie digerenti, stomachica e diuretica, antimicrobica. Utilizzato contro l'indigestione e come vermifugo.
Tratto da InErboristeria.Com: La Menta è da sempre usata come rimedio nei disturbi dell'apparato gastrointestinale per le proprietà stomachiche, coleretiche, antispasmodiche e carminative. A ciò si aggiunge un'azione di stimolo generale a carico del sistema nervoso che determinaun'attività corroborante.

Nome comune: Menta Francese: Menthe poivrée Inglese: Peppermint Famiglia: Lamiaceae (Labiatae) Parte utilizzata: foglie


presa da http://eilandelbosco.splinder.com/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
Il Basilico
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» FLAN AL BASILICO

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: MAGICA ARTE :: Hocus Pocus :: Magia verde-
Andare verso: